7.3 C
Comune di Legnano
martedì 20 Aprile 2021

MILANO – Pienone a mostre e musei nel fine settimana di Pasqua

Ti potrebbe interessare

Nuovi servizi al cittadino con le nuove app del Comune di Busto Arsizio

Anche il Comune di Busto Arsizio ha sviluppato un percorso di innovazione con l'attivazione delle nuove “APP Municipium” e “APP-IO”, presentate nelle scorse ore...

Una correlazione tra inquinamento e Covid-19?

Si terrà mercoledì 21 aprile alle 21 una serata di confronto in videoconferenza, organizzata dalle liste civiche legnanesi “Insieme per Legnano” e Lombardi Civici...

Legnano chiude l’accesso alla via della scuola “Don Milani” in nome della partecipazione

E’ il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice, ad annunciare in questi giorni la partenza a breve del “Bilancio tour”, un giro della giunta per...

Un milione di euro di multa alla Poltronesofà Spa per pubblicità ingannevole

Si conclude in questi giorni con una sanzione da 1 milione di euro, la vicenda della nota azienda produttrice di divani, Poltronesofà Spa, che...

A Pasqua tempo discreto, a Pasquetta nuvoloso e piovoso: aldila’ delle previsioni che non sono state azzeccatissime, sono stati tanti coloro che hanno trovato delle valide alternative alle gite fuoriporta, approfittando delle innumerevoli attrattive di Milano che, secondo dati del Comune, ha fatto il pieno di visitatori dei Musei Civici e delle mostre, con un totale di circa 10.000 visitatori.
Il Castello Sforzesco, ad esempio, ha registrato 2.400 ingressi, seguito in classicica dal Museo del ‘900, che ha accolto un migliaio persone. Aperti anche l’Acquario Civico, il Mudec, il Museo di storia naturale, la Galleria di Arte Moderna, il Museo Archeologico, Palazzo Morando e il Museo del Risorgimento. Oltre 4.000 persone che si sono messe in coda per le mostre di Palazzo Reale nel weekend. La mostra “Umberto Boccioni (1882 – 1916) Genio e memoria”, ha registrato 2.500 ingressi e code alle biglietterie, mentre l’esposizione “Il Simbolismo. Arte in Europa dalla Belle Époque alla Grande Guerra” è stata visitata da più di 1.500 persone. Un bilancio davvero lusinghiero, segno che arte e cultura sono sempre vincenti se offerti al pubblico nei momenti giusti.

Articoli correlati