Cerca
Close this search box.
giovedì, 25 Luglio 2024
giovedì, 25 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Milano ospiterà il reparto di Pediatria “più accogliente al mondo”

Un rendering del nuovo Policlinico di Milano

Contribuire a realizzare a Milano “il reparto di pediatria più bello e accogliente del mondo”, è la grande sfida della Fondazione De Marchi, il cui obiettivo è rendere gli spazi pediatrici del Nuovo Policlinico , che sarà ultimato entro il 2024, ancora più accoglienti e a misura di bambino, al fine di ridurre al minimo lo stress emotivo e psicologico dei piccoli pazienti e dei loro genitori.
Per il progetto è stato già lanciato un bando da 1 milione di euro, rivolto ai migliori studi di architettura e aperto fino al 31 ottobre. Il vincitore sarà selezionato nelle prossime settimane e la premiazione del progetto vincitore avverrà a gennaio 2024.

“Il milione di euro già stanziato ci permetterà di realizzare il progetto vincitore del bando, ma per rendere gli spazi del Nuovo Policlinico ancora più belli e per potenziare i servizi per i bambini e le loro famiglie abbiamo ancora bisogno di sostegno. Il nostro obiettivo, infatti è quello di sostenere l’attivazione nel nuovo reparto anche di servizi di supporto psicologico, pet therapy, musicoterapia e arteterapia”, spiega Francesco Iandola, direttore esecutivo della Fondazione De Marchi.

Gli ambienti destinati alle strutture di Pediatria del Nuovo Policlinico avranno un’estensione di oltre 12mila metri quadrati distribuiti su tre piani, e saranno caratterizzati da spazi capaci di promuovere il benessere dei bambini e dei loro familiari, con zone di incontro, relax e svago.
Come richiesto dal bando, tutti gli ambienti pediatrici condivideranno una narrazione e un unico progetto creativo, e saranno utilizzate tecnologie multimediali come speciali installazioni e percorsi di realtà aumentata per accogliere, stupire e accompagnare i bambini in ogni tappa del loro percorso di cura.
La Fondazione De Marchi, attraverso i suoi progetti, ogni anno sostiene quasi 90mila bambini realizzando, oltre ad interventi di umanizzazione e fornitura di macchinari diagnostici e terapeutici, 150 ore di pet therapy, 1400 ore di arte terapia e di 550 ore di assistenza psicologica.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings