sabato, 26 Novembre 2022

MILANO – IMPAZZA LA FEBBRE DELLA FINALE CHAMPIONS

Impazza a Milano la febbre da Champions. Per la finale di San Siro tra Real e Atletico Madrid, in programma questa sera, si moltiplicano in città i simboli della competizione. Dopo la presentazione della Coppa ieri in Piazza Duomo da parte del sindaco, Giuliano Pisapia, e dell’ex milanista Cafu, oggi ha fatto la sua comparsa davanti alla Stazione Centrale un enorme pallone targato “Champions”. A decine i turisti e i tifosi che scattano “selfie” accanto all’installazione.

SHOW APERTURA – Quattrocento volontari, la stella del pop mondiale Alicia Keys e la potente voce di Andrea Bocelli per uno show degno del Super Bowl. La cerimonia d’apertura della finale di Champions League darà spettacolo questa sera, pochi istanti prima del derby europeo tra Real Madrid e Atletico Madrid. Nove minuti di musiche e coreografie per omaggiare il calcio e Milano.
Dopo che verranno aperti gli imponenti stendardi di Real e Atletico, la coppa della Champions sarà portata sul campo dalle mani fidate di Zanetti e Baresi, storici capitani di Inter e Milan. Un momento emozionante accompagnato dall’inconfondibile inno della Champions League cantato da Andrea Bocelli dal secondo anello. “Sono onorato di avere la possibilità di partecipare attivamente a questa grande serata, la finale di UEFA Champions League. Sono un grande appassionato di calcio – ha raccontato Bocelli – da quando ero un bambino. Proverò a cantare l’inno della UEFA Champions League come posso e ringrazio tutti coloro che mi hanno voluto fortemente qui”.
La polizia spagnola ha inviato a Milano 23 agenti specializzati nella prevenzione della violenza nella partite di calcio per sorvegliare eventuali ultras delle due squadre madrilene. Gli agenti, hanno precisato fonti della polizia di Madrid, sono quelli che meglio conoscono gli ultras delle tifoserie di ‘blancos’ e ‘colchoneros’. Sei agenti in uniforme e un ispettore spagnoli saranno inoltre a Milano per assistere i tifosi spagnoli, in collaborazione con la polizia italiana, in caso di furti, perdita di documenti o altri problemi durante il loro soggiorno a Milano.

FONTE (ANSA)

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI