23.5 C
Comune di Legnano
domenica 1 Agosto 2021

MILANO – BIMBI IN GITA SU PULLMAN SENZA REVISIONI

Ti potrebbe interessare

Tornano i bonus per l’acquisto dei veicoli non inquinanti

Riparte da domani, lunedì 2 agosto, la distribuzione degli ecobonus, per l'acquisto di veicoli a basse emissioni, così come previsto dalla legge di conversione...

Padre violento maltratta il figlio minorenne: la Polizia interviene

E’ stato allontanato dalla sua famiglia, nei giorni scorsi a Gallarate, un uomo di origini straniere, resosi responsabile di maltrattamenti nei confronti del figlio...

La rigenerazione della città è cominciata: tutta la soddisfazione del sindaco di Legnano

“Ci vogliono visione, costanza e determinazione. E lo stiamo facendo davvero: in questo primo anno di lavoro stiamo seminando e mettendo le basi per...

Interrotta la festa nel parchetto a Parabiago: violata ogni regola anti Covid

E’ successo nelle scorse ore a Parabiago, nel parchetto cittadino di fronte alla chiesa della Madonna Dio’l sa: circa duecento persone di origini peruviane...

Diversi pullman senza assicurazione e senza revisione, autista sprovvisto di patente e libretto di circolazione: sono solo alcune delle irregolarità che la polizia ha riscontrato da parte della BO.MA., ditta di Boffalora sopra Ticino (Milano). I controlli sono iniziati dopo che alcuni genitori hanno sollevato dubbi sull’efficienza dei pullman con cui i loro figli andavano in gita. Gli agenti di Rho-Pero hanno controllato un mezzo che era pronto per partire con 50 bambini dell’oratorio di Bareggio diretti in gita a Brescia. L’autista, figlio 34enne della titolare, non aveva la patente, la carta di circolazione e nemmeno la copia conforme di licenza o autorizzazione al trasporto terzi e di persone. Il pullman non aveva la revisione e i sistemi sterzanti anteriori avevano una grossa macchia di grasso per l’usura. Trovati poi altri 4 pullman con “gravissime irregolarità amministrative e penali”. I mezzi sono stati sequestrati e la titolare della ditta, di 60 anni, è stata indagata per falso in atto pubblico.

FONTE (ANSA)

Articoli correlati