venerdì, 12 Aprile 2024

MILANO – Asilo degli orrori: attenuate le misure cautelari, ma il pm vuole impugnare la decisione

(Foto da web)

Il pm milanese Gianfranco Gallo sta valutando di impugnare davanti al Tribunale del Riesame la decisione del gip di Milano Stefania Pepe di attenuare le misure cautelari per Enrico Luigi Piroddi e Milena Ceres, rispettivamente titolare e coordinatrice del ‘Baby World’ Bicocca, l’asilo meneghino dove 14 bambini sarebbero stati maltrattati (MILANO – Scoperto asilo degli orrori: bimbi legati, malmenati e presi a morsi). Dopo la convalida degli arresti in flagranza di reato, avvenuti mercoledì scorso, il giudice ha, infatti, disposto i domiciliari per la donna, mentre l’uomo è stato rimesso in libertà e interdetto dall’esercizio dell’attività per un anno.

La Baby World S.r.l., la società di franchising a cui era affiliato l’asilo di Milano Bicocca i cui responsabili sono stati arrestati per maltrattamenti ai bambini, si costituirà parte civile. “Ammettiamo che quando abbiamo saputo degli arresti eravamo molto titubanti, conoscendo il titolare e la coordinatrice, due persone all’apparenza davvero perbene -, ha detto Dario Caputo, amministratore della società -, ci siamo convinti solo guardando il filmato, purtroppo non lascia spazio a dubbi nè a giustificazioni”. “Assolutamente qualificati -, ha aggiunto riferendosi a Enrico Piroddi, 35 anni, e Milena Ceres, 34 anni -, in possesso di tutti i requisiti, lei addirittura con due lauree, tra l’altro prossimi a diventare marito e moglie e questo dava ancora più fiducia, mai avremmo immaginato che potessero fare una cosa del genere”.

FONTE: ANSA Lombardia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI