domenica, 25 Febbraio 2024

Maxi blitz dei Carabinieri contro narcos e spacciatori: 37 arresti nelle scorse ore

(Immagine di repertorio)

Nelle prime ore di questo lunedì 12 aprile, i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno arrestato 37 persone, in provincia del capoluogo lombardo e di Alessandria, Bergamo, Genova, Monza, Padova, Pavia, Roma, Varese, Vibo Valentia e Vicenza. Venti italiani e diciassette stranieri, ventisette dei quali accompagnati in carcere e dieci sottoposti agli arresti domiciliari, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata alla produzione, al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, con le aggravanti della transnazionalità e della disponibilità di armi.

Come si legge in una nota diffusa dai militari dell’Arma, l’operazione, denominata “Arhat”, deriva da un’indagine avviata nell’agosto del 2018 dai Carabinieri di Milano Duomo in seguito all’arresto in flagranza di un cittadino italiano, trovato in possesso di 3 chili e mezzo di sostanze stupefacenti, tra cocaina, hashish e marijuana.

Le indagini hanno consentito l’individuazione di svariati gruppi criminali, tutti operanti nel capoluogo lombardo anche se con ramificazioni in altre aree del Paese, attivi nel traffico e nello spaccio di stupefacenti. Uno di tali gruppi è stato accertato essere composto da soggetti italiani, alcuni di origine calabrese, due dei quali sono risultati mantenere saldi rapporti con vertici ed emissari della ‘ndrangheta reggina. I restanti gruppi sono riconducibili a nuclei di origine eritrea e sudamericana, nonché ad alcune cellule, di varia nazionalità o etnia, tra loro indipendenti, che hanno tuttavia evidenziato una spiccata operatività transnazionale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI