lunedì, 24 Gennaio 2022

Maxi arresto della Guardia di finanza: diciassette persone finiscono in manette per spaccio di stupefacenti

E’ successo questa mattina, mercoledì 10 marzo, all’alba: la Guardia di finanza ha arrestato a Milano diciassette persone, tra italiani e albanesi, al termine di una complessa indagine investigativa denominata “Royale”, condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Milano, con la collaborazione della Polizia locale.

Più precisamente, sette persone sono finite in carcere, una è stata posta agli arresti domiciliari e nove hanno ricevuto l’obbligo di dimora e presentazione alla Polizia giudiziaria. Tutti dovranno rispondere di traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi da fuoco, tentato furto e tentata rapina.

Gli inquirenti hanno identificato un primo gruppo di trafficanti che svolgeva attività di spaccio di cocaina e marijuana a Baggio, e nei Comuni di Abbiategrasso, Assago, Bareggio, Corsico e Rozzano. Una seconda cellula, composta unicamente da soggetti albanesi, teneva i contatti con un connazionale in carcere, che coordinava le operazioni con un telefonino, quindi un terzo gruppo, era dedicato al traffico di cocaina in Italia, Albania e Germania.

In Spagna è stata rintracciata una villa dove la droga era essiccata, base logistica per i rifornimenti degli spacciatori.

L’ammontare del profitto dalla vendita della droga sequestrata si aggira attorno ai 20 milioni di euro. Proseguono perquisizioni in Lombardia e Piemonte.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI