Malato da tempo è morto Salvatore Ligresti

Salvatore Ligresti
Salvatore Ligresti (Foto da Sky TG 24)

E’ morto ieri all’ospedale San Raffaele di Milano Salvatore Ligresti, l’imprenditore immobiliarista siciliano, ad 86 anni.

Ligresti era malato, fuori “dai giochi” da tempo perchè coinvolto in numerosi guai giudiziari.

Ligresti ebbe fortuna nel campo della finanza e di quello edilizio milanese negli anni ’70 e ’80, reinvestendo i guadagni delle attività di costruzione in partecipazioni societarie di importanti aziende, come Pirelli, Gemina e Mediobanca.

Originario di Paternò, nel Catanese, fu arrestato nel 1992 nell’ambito delle inchieste legate allo scandalo di “Tangentopoli”, con l’accusa di corruzione per l’aggiudicazione degli appalti per la costruzione della metropolitana e delle Ferrovie Nord. Pagò con quattro mesi di carcere a San Vittore.

Tante altre vicende giudiziarie lo hanno visto coinvolto, fino all’arresto nel 2013 per il reato di falso in bilancio e manipolazione di mercato.

Nel 2016 Ligresti, già agli arresti domiciliari, è stato condannato a sei anni per falso in bilancio e responsabile del crollo del gruppo Fonsai, fondato da lui stesso, quindi nel 2017 il Tribunale di Milano l’ha giudicato responsabile di aggiotaggio, condannando l’imprenditore siciliano a cinque anni di carcere.

print