19 C
Comune di Legnano
giovedì 22 Aprile 2021

L’UE colora di “rosso scuro” anche alcune regioni italiane scoraggiandovi i viaggi

Ti potrebbe interessare

Giornata Mondiale della Terra: un invito ai più giovani ad avanzare proposte per tutelare l’ambiente e la salute nelle città

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, che ricorre oggi, giovedì 22 aprile, i promotori della terza edizione del Concorso “A City in MIND”...

Sequestrati 5 milioni di mascherine in un deposito clandestino a Milano

E’ successo nelle scorse ore a Milano: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno scoperto una...

Spostato il monumento della Resistenza al cimitero: intorno ci saranno anche le panchine

E’ successo nelle scorse ore a San Giorgio su Legnano: il Comune ha provveduto allo spostamento del Monumento alla Resistenza, davanti al cimitero, in...

Centro antiviolenza a Legnano: l’Amministrazione concede l’immobile al Comune di Cerro Maggiore

Da immobile in mano alla ‘ndrangheta a centro antiviolenza per le donne: con la delibera di giunta il Comune di Legnano ha concesso nelle...

Arriva la zona “rosso scuro” nella mappatura dell’Europa ancora ostaggio del Covid-19: l’UE ha ridisegnato le zone di incidenza dei contagi, introducendo il colore rosso scuro anche per alcune regioni italiane, vale a dire Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Veneto, e la Provincia autonoma di Bolzano, i cui abitanti sarebbero sottoposti all’obbligo di test e quarantena per poter viaggiare tra i Paesi membri.

Si tratta di una simulazione presentata ieri, lunedì 25 gennaio, elaborata secondo gli ultimi dati raccolti dall’ECDC, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, risalenti al 17 gennaio scorso. Se queste valutazioni fossero confermate, con un numero di casi di contagio superiore a 500 ogni 100mila abitanti, nelle ultime due settimane, scatterebbe il nuovo colore. Del resto, al 17 gennaio il Friuli Venezia-Giulia presentava un tasso di 768 casi ogni 100mila abitanti, l’Emilia-Romagna 528, il Veneto 656 e la Provincia autonomia di Bolzano 696.

La Commissione UE nella sostanza propone che tutti i viaggi non essenziali siano “fortemente scoraggiati finché la situazione epidemiologica non sia migliorata considerevolmente”, e questo riguarderebbe soprattutto le zone rosso scuro.

Articoli correlati