Cerca
Close this search box.
sabato, 13 Luglio 2024
sabato, 13 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Lombardia: due giovani agricoltori comaschi si aggiudicano il premio Piccolo Comune Amico

Due giovani agricoltori di Coldiretti Lombardia sono stati premiati nelle scorse ore nella finale del concorso Piccolo Comune Amico, promosso dal Codacons per valorizzare i Comuni che ospitano le eccellenze del territorio italiano. La cerimonia si è svolta a Palazzo Rospigliosi a Roma alla presenza, tra gli altri, del presidente di Coldiretti Ettore Prandini, del segretario generale Vincenzo Gesmundo, e del presidente Codacons Carlo Rienzi.

Il riconoscimento “Giovane imprenditore Agricolo” è stato assegnato con la motivazione di essere riusciti ad arricchire il valore agricolo del piccolo Comune dove operano e del territorio circostante.

Come racconta Coldiretti Lombardia in una nota, si tratta di Samuele Della Noce (23 anni) e Giorgio Della Noce (20 anni) di Barni, un piccolo comune montano in provincia di Como, che conta poche centinaia di abitanti. Qui Samuele e Giorgio sono quotidianamente impegnati nell’attività agricola di famiglia che consiste nell’allevamento di capre e mucche dal cui latte ricavano formaggi venduti poi nei mercati contadini di Campagna Amica.

Accanto all’attività agricola pura, Samuele e Giorgio sono impegnati anche nella valorizzazione e tutela del territorio circostante. In particolare si occupano di tenere in ordine e pulito un’area boschiva comunale, liberandola da rami caduti e foglie secche. Grazie al loro intervento, il terreno è stato reso idoneo ad accogliere la crescita di erbe spontanee, funzionali alla conservazione del suolo e alla prevenzione dell’erosione e del ruscellamento.
I due giovani agricoltori comaschi, inoltre, riescono a trasformare uno scarto in risorsa secondo i principi dell’economia circolare. Le foglie raccolte durante le operazioni di pulizia, infatti, sono riutilizzate in azienda come lettiera per gli animali al posto della tradizionale paglia, con benefici per il benessere di capre e mucche e una contestuale riduzione di costi di gestione per l’azienda stessa.

“In un mondo dove le sfide ambientali e di sostenibilità ci coinvolgono sempre più, l’iniziativa e l’impegno di questi giovani agricoltori rappresenta un esempio da seguire. La loro dedizione alla terra e alla comunità in cui vivono testimonia l’importanza dell’azione degli agricoltori non solo come produttori di cibo sano e di qualità, ma anche come custodi dei territori specialmente nelle aree come quelle montane, più esposte all’abbandono e al depopolamento”, il commento di Giovanni Bellei, delegato regionale di Giovani Impresa Coldiretti Lombardia.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings