sabato, 22 Gennaio 2022

Lo spaccio da Rogoredo si sposta a San Donato: in allarme i residenti

Se ne sono già accorti in tanti a San Donato Milanese, nella periferia sud del capoluogo lombardo: drogati e spacciatori si stanno un po’ alla volta spostando dal tristemente noto “boschetto” di Rogoredo, per insediarsi in una analoga zona verde, vicino alle case di San Donato.

Sotto gli occhi di tutti stanno spuntando siringhe abbandonate a terra, e un preoccupante movimento di persone nuove e sospette.

Il fenomeno era prevedibile secondo i residenti della zona, che sarebbe stata individuata come nuovo luogo idoneo allo spaccio e al consumo di stupefacenti: allontanati da Rogoredo, dove adesso il bosco è pattugliato ogni giorno dalle Forze dell’ordine, i venditori e i consumatori di droga traslocano altrove, sempre in cerca di aree appartate e isolate.

Per altri abitanti di San Donato Milanese si tratterebbe, in realtà, di un mercato della droga “parallelo” a quello di Rogoredo, che esiste già da cinque anni.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI