venerdì, 27 Gennaio 2023

L’Italia un Paese sotto attacco: per “inflazione, caro energia, mancanza di materie prime, guerra”

(Foto da web)

E’ stato approvato nelle scorse ore dal Consiglio dei ministri il DEF, il Documento di Economia e Finanza per l’anno in corso, in cui sono racchiusi numerosi provvedimenti che mirano a sostenere le difficoltà delle famiglie e delle imprese italiane, nel particolare momento storico. Come commentato dal premier Mario Draghi, “anche l’Italia è sotto attacco: sui fronti dell’inflazione, del caro energia, della mancanza di materie prime, della guerra”. Ma come assicurato, il governo farà tutto quanto necessario “per aiutare famiglie e imprese all’interno della cornice europea. La disponibilità del governo c’è ed è totale”.

Sul fronte estero, l’Italia è completamente allineata alle decisioni di Bruxelles: “Preferiamo la pace o il condizionatore acceso? Questa è la domanda che ci dobbiamo porre. Se l’Ue ci propone l’embargo sul gas, siamo contenti di seguire. Quello che vogliamo è lo strumento più efficace per la pace. Ci chiediamo se il prezzo del gas possa essere scambiato con la pace”. Anche senza il gas russo l’Italia fino ad ottobre è coperta, senza ripercussioni fino al prossimo autunno. E mentre a livello europeo si discute per un provvedimento comunitario per le energie, non sono esclusi, anzi, provvedimenti a carattere nazionale.

Sul fronte del lavoro Draghi a breve incontrerà anche i sindacati. Nell’insieme per superare la crisi il Paese ha bisogno di unità d’intenti, chiedendola anche ai diversi partiti politici.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI