venerdì, 23 Febbraio 2024

L’Italia attende oggi l’ordinanza del ministro Speranza per tornare quasi tutta in zona gialla

(Foto ANSA di A. Di Marco)

E’ attesa oggi, venerdì 23 aprile, nelle prossime ore, la firma dell’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che stabilirà da lunedì 26 il ritorno di numerose regioni in zona gialla. Il provvedimento, se gli ultimi dati sull’epidemia da Covid-19 verificati dall’Istituto Superiore di Sanità lo confermeranno, darà il via al decreto dell’esecutivo che prevede minori restrizioni pressoché su tutto il territorio nazionale.

Le previsioni annunciano un indice di contagio Rt ancora in calo: una settimana fa era a 0,85, oggi dovrebbe essere a 0,82/0,83, con il sensibile calo dei contagi registrato negli ultimi giorni. L’incidenza dei casi settimanali per 100mila abitanti dovrebbe scendere a 159: in nessuna regione oltre 250, limite che farebbe scattare la zona rossa.

Undici regioni attendono la conferma per il passaggio in zona gialla: Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Liguria, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Lazio, Molise, Umbria, con le province autonome di Trento e Bolzano.

Il coprifuoco confermato alle 22, come da previsioni, è oggetto di una particolare polemica al governo, sollevata da forze politiche, come la Lega e Fratelli d’Italia che ne vorrebbero la riprogrammazione.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI