L’influenza non da tregua ancora in tanti a letto

(Foto da web)

L’ondata influenzale di questa stagione sarà ricordata per quella che non finisce più.Nelle prossime settimane, e per circa un mese, saranno ancora in tanti gli italiani costretti a letto per l’influenza, che si è presentata con un nuovo ceppo di tipo B.

Rispetto ad altre stagioni, l’influenza quest’anno è dura da debellare perché sono ancora in circolo quattro ceppi virali: AH1N1, AH3N2, B/Victoria e B/Yamagata, e quest’ultimo rappresenta la “new entry”, che non da tregua, come spiegato dall’Associazione Microbiologi Clinici italiani.

Le persone contagiate potrebbero arrivare quest’anno, dagli inizi della diffusione dell’influenza, a otto milioni e, come è stato previsto, in tanti ancora dovranno curarsi nelle prossime quattro settimane.

print