lunedì, 30 Gennaio 2023

Legnano vuole costituire una comunità energetica: al via il bando

Il municipio di Legnano

E’ stata lanciata ieri, venerdì 18 novembre, dal Comune di Legnano, una manifestazione di interesse per la costituzione di una comunità energetica.

La CER, Comunità di Energia R, è un’associazione tra cittadini, attività commerciali, pubbliche amministrazioni locali e piccole/medie imprese che decidono di unire le proprie forze con l’obiettivo di produrre, scambiare e consumare energia da fonti rinnovabili su scala locale. Come spiegato dall’ente locale, l’obiettivo principale di una comunità energetica è generare benefici economici, ambientali e sociali per i propri membri e il territorio interessato attraverso la riduzione dei consumi energetici e l’aumento della produzione di energia rinnovabile.

Con la creazione di una comunità energetica rinnovabile è possibile produrre, immagazzinare, consumare, scambiare e condividere l’energia elettrica prodotta dagli impianti a fonte rinnovabile presenti sul territorio auto-consumando in situ l’energia generata e accumulata con notevoli risparmi in termini di costi per la fornitura dell’energia elettrica e per le altre voci di spesa di norma presenti in bolletta.

In una nota si legge che l’adesione ad una comunità energetica presenta benefici di diversa natura, in primo luogo ambientali, che derivano dalla drastica riduzione delle emissioni di CO2, quale conseguenza dell’incremento di produzione di energia da fonte rinnovabile, ma anche economici, poiché alla riduzione dei costi derivante dall’autoproduzione e dall’autoconsumo in situ dell’energia si aggiungono gli incentivi per l’energia condivisa.

La realizzazione delle comunità energetiche è una delle azioni di politica ambientale che la nostra amministrazione mette in campo per contribuire al contenimento dei costi dell’energia elettrica che impattano sempre più sulla cittadinanza e sul mondo delle imprese. Condividere l’energia prodotta a livello locale riduce la “povertà energetica”; i membri della comunità potranno, infatti, godere di notevoli vantaggi in termini di abbattimento dei costi in bolletta, anche grazie all’accesso agli incentivi previsti. Le comunità energetiche garantiscono una maggior autosufficienza energetica, il che è ormai un problema avvertito su scala nazionale. Ed è per questo che cittadini, imprese e istituzioni sono chiamati a fare la loro parte. Il Comune di Legnano, con questa manifestazione pubblica di interesse, sta ricercando partner interessati al progetto per diventare membri della comunità. Stiamo già organizzando incontri con gli stakeholder del territorio (associazioni di categoria, amministratori di condominio e realtà produttive) perché partecipino alla CER. Questa operazione deve avere la massima pubblicizzazione perché ognuno possa essere messo nelle condizioni di prendervi parte. È uno dei tasselli della sostenibilità ambientale del nostro territorio, per cui l’optimum sarebbe arrivare all’autosufficienza energetica”, commenta Lorena Fedeli, assessore all’Ambiente.

Alla Comunità possono partecipare i consumatori (soggetti che si limitano al prelievo dell’energia), i produttori di energia da fonti rinnovabili (possessori di impianti fotovoltaici, a biomassa, idroelettrici, eolici) e i “prosumer (produttori e consumatori insieme). Il termine per aderire alla manifestazione di interesse è fissato alle 12 del prossimo 12 dicembre.
Tutte le indicazioni nel sito comunale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI