Legnano – Su AMGA (forse) torna il sereno?

Il municipio di Legnano

Bocciata la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle, bocciata anche quella presentata dal resto delle compagini all’opposizione: l’argomento AMGA Spa è stato al centro della serata di Consiglio comunale, ieri sera a Legnano, come prevedibile, dopo le recenti dimissioni del presidente Giovanni Geroldi e del CdA.

La mozione di Andrea Grattarola, capogruppo M5S, che chiedeva l’istituzione di una commissione speciale per verificare le azioni della compartecipata, non è stata apprezzata, soprattutto in virtù del fatto che la recente riunione dei sindaci dei Comuni soci è già andata oltre i fatti legati al CdA, per il bene della società stessa.

Non accolta nemmeno la mozione delle parti di minoranza, che avrebbe impegnato il sindaco e la giunta a vigilare sul nuovo CdA e sui nuovi progetti di sviluppo della società. Nel frattempo, è stato annunciato dal sindaco Gianbattista Fratus che presto si conosceranno i nomi dei nuovi candidati a comporre il CdA AMGA, scelti dai soci in base alle quote azionarie. Ogni Comune aderente fornirà a breve i propri nominativi.

print