venerdì, 24 Maggio 2024

Legnano sostiene la raccolta di materiali per la popolazione del Marocco

L’Amministrazione comunale di Legnano ha deciso di sostenere l’iniziativa delle associazioni Jasmine, Uildm e WWF Insubria, partita nelle scorse ore e finalizzata a raccogliere materiale per le popolazioni del Marocco colpite dal terremoto del 9 settembre scorso.

Come successo qualche mese fa per il sisma che aveva colpito Turchia e Siria, la comunità di Legnano, attraverso alcune associazioni cittadine, si è attivata per raccogliere beni di prima necessità da inviare alle popolazioni vittime del terremoto. È un’ulteriore riprova dello spirito di solidarietà fattiva che da sempre anima la nostra città e per cui ringrazio le associazioni e chiunque contribuirà, anche con un piccolo gesto, ad alleviare le difficoltà della popolazione marocchina”, spiega il sindaco Lorenzo Radice.

Come si legge in una nota, i beni di prima necessità richiesti sono: abbigliamento invernale per uomo, donna e bambini (calze, giacche, maglioni, pantaloni, cappelli, guanti, sciarpe, scarpe e intimo, che deve essere nuovo); materiale medico (kit pronto soccorso, sedie a rotelle, stampelle); articoli per bambini (ciucci, biberon, giocattoli e pannolini); materiale da campeggio (sacchi a pelo, tende, torce portatili a batterie) e materiale di vario genere (asciugamani, dentifrici, spazzolini, salviettine e assorbenti).

Due i punti di raccolta in città: la sede UILDM e WWF Insubria in via Colli di Sant’Erasmo, 29, aperta da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15 alle 18; e Ummy Bistrot Marocchino, in via Girardi 19/c aperto per la raccolta da martedì a domenica dalle 18 alle 20.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI