martedì, 29 Novembre 2022

Legnano si prepara ad accogliere le moto storiche della Parigi-Dakar

Legnano celebra lo storico rally motoristico che univa le capitali di Francia e Senegal attraverso i suoi protagonisti, le loro testimonianze e le moto che hanno contribuito a costruirne il mito: la particolare manifestazione “C’era una volta la Dakar”, alla sua seconda edizione, si svolgerà domenica 27 giugno a Legnano, e terzo raduno internazionale Honda Africa Twin Marathon, eventi promossi dalla Scuola di Musica Jubilate, in collaborazione con la contrada San Bernardino, con il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Scopo della giornata una raccolta fondi per realizzare delle borse di studio per gli allievi della scuola di musica.

L’edizione 2019 della giornata

Alle 10 le moto storiche della Parigi-Dakar saranno in mostra all’interno del parco di via Abruzzi 19. A seguire partirà la parata delle moto per le strade di Legnano. Nel pomeriggio, dalle 14.30, nell’auditorium della Scuola Jubilate si potranno ascoltare alcune testimonianze dirette di chi ha vissuto la Dakar. Hanno annunciato la loro presenza i piloti che hanno corso la Dakar come il legnanese Beppe Macchion, Luciano Carcheri, Gianpiero Findanno, Roberto Mandelli, Ermanno Bonacini, Massimiliano Mangano, Luigino Medardo e Claudio Terruzzi, ma anche il tre volte campione europeo di enduro Andrea Marinoni e il veterano dei rally africani Bruno Birbes e tanti altri. L’evento, presentato da Alberto Porta, sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina della scuola Jubilate. A chiusura, nel giardino delle rose, si potrà assistere ad un concerto.

“Vogliamo far rivivere un’epoca fatta di coraggio e avventura, un raid che, nonostante sia profondamente cambiato, ancora oggi affascina e cattura gli animi. Attraverso l’esposizione dei mezzi che hanno partecipato alle edizioni storiche nell’Africa degli anni Ottanta e grazie ai racconti dei piloti  che l’hanno corsa, vogliamo assaporare ancora una volta gli spazi infiniti e le atmosfere magiche del deserto. Facciamo rivivere la Dakar con il senso delle prime edizioni, quando i piloti partecipavano con moto e auto spesso di serie e senza alcuna strumentazione. E con gli stessi protagonisti di allora ripercorriamo il mito sulle dune cattedrali del Sahara, per giungere al Lago Rosa di Dakar, vero miraggio della corsa”, commenta Patrizia Alli della scuola di musica Jubilate e appassionata delle due ruote che, insieme a Marco Iavarone e Gianpaolo Banelli, si è fatta promotrice della manifestazione.

In esposizione ci saranno alcuni esemplari originali di Honda Africa Twin Marathon provenienti da mezza Europa, oltre a repliche quali Suzuki Marlboro, Gilera Henninger, Cagiva Lucky Explorer e Honda XL.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI