11.6 C
Comune di Legnano
mercoledì 12 Maggio 2021

LEGNANO – Scelta la mascotte dell’AC Legnano dopo la partita del 25 aprile

Ti potrebbe interessare

Escursioni nei boschi di Cittiglio: attenzione alle frane

Dopo la frana che ha determinato recentemente la chiusura del Parco delle Cascate di Cittiglio, fino al termine dei lavori di messa in sicurezza...

Buoni Spesa: a Legnano pubblicata la graduatoria. Aiuti là dove c’è bisogno

È stata pubblicata ieri, lunedì 10 maggio, a Legnano, la graduatoria dei cittadini ammessi ai Buoni Spesa destinati alle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19, e...

Arriva il Consiglio comunale “misto” a Legnano

Si svolgerà sabato 15 maggio alle 8.30 il Consiglio comunale a Legnano, convocato in modalità “mista”. Vale a dire che la seduta si terrà...

Sport e inclusione: prende il via un progetto nell’Alto Milanese

Sport per tutti. L’Associazione “Cittadinanza Attiva OdV” ha presentato in questi giorni un progetto che ha come fine permettere a disabili, a bambini, ragazzi...

l’A.C. Legnano comunica che e’ stata scelta la mascotte della squadra e che lo striscione in cui è raffigurata sarà esposto allo Stadio “G. Mari” e, soprattutto, sarà la protagonista della locandina della finale regionale dei play-off.
La mascotte di Legnarello (Contrada che è anche la vincitrice uscente del Palio) ha battuto, ai voti, le mascotte ideate dalle altre sette Contrade. Un Alberto da Giussano formato cartone animato, di lilla vestito.
La sfida tra gli striscioni con le mascotte è stato solo uno dei tanti momenti che hanno caratterizzato la serata dello scorso 25 Aprile, in cui si è svolta, allo Stadio “G. Mari” di via Pisacane, la prima edizione de “La partita di Legnano” presentata dall’A.C. Legnano unitamente all’Amministrazione Comunale ed al Collegio dei Capitani e delle Contrade.
Partita benefica a favore della Casa del Volontariato per i cittadini legnanesi in difficoltà, organizzata da Giuseppe Calini.
Prima della partita si è esibito il corpo di ballo Gymnasium con coreografie dell’insegnante Rossella De Risi, ex ballerina dell’indimenticabile programma televisivo Drive In, legnanese doc oltre che castellana della Contrada di S. Erasmo dal 1988 al 1990.
Emozionanti i piccoli sbandieratori, che hanno realizzato anche una simpatica coreografia con palloncini dei colori di ogni Contrada e dell’A.C. Legnano, i quali sono stati poi, insieme, fatti volare in alto, in cielo.
La squadra dell’A.C. Legnano, che ovviamente aveva in panchina Mister Aldo Monza, ha indossato una maglia speciale (con raffigurati gli stemmi delle otto Contrade legnanesi) ideata e donata da Giuseppe Calini nell’inedita veste di Mister della squadra delle Contrade e verrà indossata anche ai play-off per essere poi messa all’asta a scopo benefico.
La “Nazionale delle Contrade” invece, indossava la seconda maglia del Legnano, quella verde.
Prima dell’inno, cantato da Giuseppe Calini, che ne è anche l’autore e compositore, e da tutto lo Stadio alzatosi in piedi, hanno fatto il loro ingresso in campo le due selezioni, tra le cui fila il Sindaco Alberto Centinaio, l’Assessore allo sport dott. Tripodi (nel ruolo di “medico sociale”) l’Assessore alle Politiche Sociali dott. Colombo, l’attore Max Pisu, il Patron ed ex lilla Gaetano Paolillo, Dario Paolillo, il Gran Maestro Alberto Oldrini, tutti i Capitani reggenti e gli ex lilla Talarini (401 presenze) Rovellini (oggi Tecnico della Sestese) e Livieri (attuale allenatore dell’Arconatese).
Degno di nota il Vice Presidente e Direttore Generale dell’A.C. Legnano, Simone Fraietta, che dal 30’ minuto ha preso il posto del n. 1 Houeou ed ha parato tiri quasi impossibili!
La serata è stata presentata dal “Legnanese” Giordano Fenocchio e dal giornalista Sergio La Torre (esilarante il momento in cui questi fa notare che in campo ci sono ben 16 giocatori della selezione delle Contrade!).
I marcatori della serata sono stati: per i Lilla il promettente Marco Bianchi (gol di testa!) Marco Valtulina (imparabile il suo bolide) Nicolas Macretti (Juniores classe ’97 già convocato in prima squadra) e Livieri (che non perde il vizio del gol!).
Per la selezione delle Contrade doppietta di Olgiati, poi Blal e infine il gol del pareggio (4 a 4) viene firmato da Gaetano Paolillo che, con la fascia di Capitano, chiude la partita su assist del figlio Dario.
L’A.C. Legnano ringrazia tutti coloro che hanno reso possibile questa serata, tutta l’Amministrazione Comunale, il Collegio dei Capitani e delle Contrade, il Gran Maestro Alberto Oldrini, l’ideatore ed organizzatore dell’evento Giuseppe Calini – Welcome Hotel, tutti i protagonisti della serata e, ovviamente, il pubblico.
Ringraziamo il talentuoso e disponibilissimo fotografo Francesco Morello per averci concesso la pubblicazione delle foto che rendono eterna “La partita di Legnano”.
Il cielo è Lilla sopra lo stadio Mari. Non solo il 25 Aprile.

Ed ecco le splendide foto di Francesco Morello:

Articoli correlati