Legnano – Salviamo il bosco con una petizione

bosco Ronchi
I tagli al Bosco Ronchi

Il titolo della raccolta firme diffusa in questi giorni sul noto canale change.org, è: “Il sindaco di Legnano e gli assessori competenti: Difendiamo il parco Ronchi di Legnano“.

E in tanti stanno già firmando, per la tutela del bosco dei Ronchi, minacciato da ampi tagli al patrimonio arboreo.

Come si legge nel testo della petizione, da alcuni anni si sta discutendo a Legnano a proposito della destinazione dell’area verde “Bosco dei Ronchi”, nella parte di proprietà privata. Alla maggior parte dei cittadini forse non è nota la discussione in corso, ma certamente i fatti depongono a favore di un’incomprensione tra Amministrazione comunale e proprietari.

“Del tutto legittimamente, entro i vincoli di legge, i proprietari di parte del bosco hanno deciso per un taglio in misura molto incisiva: la maggior parte delle piante non ci sono più. Ai cittadini di Legnano questo appare un danno gigantesco: viene meno un polmone verde, un paesaggio spettacolare nelle giornate estive, un luogo di serenità e ricreazione, che rimanda con nostalgia ai ricordi dell’infanzia, ai giochi nelle case sugli alberi che da bambini si costruivano con grande entusiasmo. Sconcerta anche il fatto che tutto questo accada a ridosso della ex colonia elioterapica di Legnano, un’area storica da valorizzare nel verde e non da lasciare all’impietosa polverizzazione ad opera del tempo”, si legge nel testo che accompagna la petizione.

La raccolta di firme, promossa anche attraverso alcuni canali social, vuole mettere fine alla distruzione degli alberi dei Ronchi, prima che sia troppo tardi.

print