domenica, 29 Gennaio 2023

“Legnano, oltre la città”: nel PGT persone e relazioni al centro

Palazzo Malinverni municipio di Legnano

E’ stato approvato nelle scorse ore dall’Amministrazione comunale di Legnano il documento di indirizzo per la variante generale al PGT, il Piano di Governo del Territorio, fortemente voluto per guidare le successive fasi di redazione della variante generale al PGT e, in particolare, sintetizzare gli obiettivi per la redazione della variante, anticipare i temi di natura territoriale e urbanistica, facilitare la comunicazione sul tema e avviare il processo partecipativo con i cittadini.

Tre le tematiche prioritarie del Piano, tre visioni della città: Legnano polo attrattivo e attivatore di sinergie con il territorio; Legnano come città di quartieri, persone e relazioni; Legnano che deve lavorare per ricomporre il suo sistema ambientale.

Il PGT deve creare le condizioni per rispondere alle sfide che il nostro territorio è chiamato ad affrontare per generare una città connessa, attrattiva e resiliente, in grado di ripensarne il sistema urbano nella sua interezza. Il piano deve tendere alla riduzione del consumo di suolo, causa delle trasformazioni del paesaggio e della frammentazione del territorio, che provoca una progressiva riduzione della superficie degli ambienti naturali e semi naturali e un aumento del loro isolamento. Ma Legnano deve anche sfruttare le occasioni di rigenerazione del territorio puntando al recupero delle aree dismesse. L’attenzione alle grandi aree dismesse deve essere sempre affiancata alla valorizzazione del tessuto urbano consolidato, focalizzandosi sullo spazio pubblico perché diventi luogo di rigenerazione sia fisica sia sociale. Legnano, al suo interno, deve, quindi, essere concepita come una comunità di quartieri, che non esaurisca, però, nel nucleo di più antica formazione la sua identità, ma crei le condizioni per produrre nuove centralità in grado di generare nuove relazioni”, spiega l’assessore alla Città futura Lorena Fedeli.

Dalle tre priorità tematiche discendono le quattro macro strategie: ripensare il territorio e i processi di trasformazione; consolidare e rafforzare reti e relazioni; riscoprire e valorizzare lo spazio aperto; ridefinire il paesaggio urbano.

Il titolo del documento, “Legnano, oltre la città” significa non limitare l’attenzione all’impianto urbanistico, alla dimensione materiale degli edifici e degli spazi, alla dotazione infrastrutturale e dei servizi: dobbiamo focalizzarci sulla componente umana, quella che rende veramente unica Legnano e costituisce l’identità più profonda della nostra città. In quest’ottica sarà avviato un processo di ascolto e partecipazione che caratterizzerà i prossimi mesi e tutte le fasi di redazione del Nuovo PGT in modo da garantire inclusività per tutti, in primis i cittadini. È un impegno, il nostro, teso a creare un valore duraturo, un risultato che solo le relazioni rendono possibile: fare di tanti io un noi e dei singoli individui una vera comunità”, commenta il sindaco Lorenzo Radice.

Così da oggi, martedì 26 luglio, sul sito internet comunale, cliccando sul banner PGT, si può consultare  https://pgt.legnano.org/ , la piattaforma dedicata alla procedura di variante che rientra nelle azioni di stimolo alla partecipazione e che si aggiungerà agli workshop che si terranno nei prossimi mesi e ai questionari che saranno somministrati ai cittadini.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI