Legnano – Maxi operazione della Pl per la sicurezza

IMG 20180129 WA0005
Un controllo della Pl in zona Cantoni

Più di quaranta persone identificate, tre denunce spiccate e otto verbali per violazione del regolamento di Polizia urbana: è questo il bilancio dell’operazione messa in campo tra venerdì e sabato dagli agenti della Polizia locale di Legnano.

Come si legge in una nota diffusa dal Comune, sono state raddoppiate le pattuglie,  per un totale di otto agenti impegnati nelle aree definite “più a rischio”, tra cui la stazione delle FS e le vie limitrofe, corso Italia, via De Gasperi, via XXIX Maggio, via Giussano e l’area Cantoni.

“Sono state una quarantina le persone identificate che hanno portato a tre denunce all’Autorità Giudiziaria, due per violazione alla normativa sugli stranieri e una per ricettazione. Quest’ultima denuncia è stata emessa in seguito al controllo di un cittadino di nazionalità marocchina: l’uomo, 25 anni, regolarmente in Italia aveva con sé un modello recente di tablet del valore di circa seicento euro, che è risultato essere di provenienza furtiva, sottratto pochi giorni prima ad un cittadino legnanese residente in centro”.

Ad un cittadino nigeriano di 20 anni, con regolare permesso di soggiorno, e ad un cittadino tunisino di 25 anni anche lui in regola con il permesso di soggiorno è stata applicata l’intimazione di allontanamento per 48 ore, il Mini Daspo, per accattonaggio.

“Continueremo anche nelle prossime settimane i controlli antidegrado con una maggiore presenza sul territorio. È importante evidenziare quanto siano determinanti le segnalazioni tempestive dei cittadini, che ci permettono di intervenire immediatamente e con efficacia”, il commento dal Comando della Pl.

print