11.6 C
Comune di Legnano
mercoledì 12 Maggio 2021

LEGNANO – Ispezione ministeriale per la scuola al centro della cronaca per presunta discriminazione

Ti potrebbe interessare

Escursioni nei boschi di Cittiglio: attenzione alle frane

Dopo la frana che ha determinato recentemente la chiusura del Parco delle Cascate di Cittiglio, fino al termine dei lavori di messa in sicurezza...

Buoni Spesa: a Legnano pubblicata la graduatoria. Aiuti là dove c’è bisogno

È stata pubblicata ieri, lunedì 10 maggio, a Legnano, la graduatoria dei cittadini ammessi ai Buoni Spesa destinati alle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19, e...

Arriva il Consiglio comunale “misto” a Legnano

Si svolgerà sabato 15 maggio alle 8.30 il Consiglio comunale a Legnano, convocato in modalità “mista”. Vale a dire che la seduta si terrà...

Sport e inclusione: prende il via un progetto nell’Alto Milanese

Sport per tutti. L’Associazione “Cittadinanza Attiva OdV” ha presentato in questi giorni un progetto che ha come fine permettere a disabili, a bambini, ragazzi...

Non accenna a spegnersi la polemica in merito alla scuola legnanese dove una ragazza disabile, secondo i suoi genitori sarebbe stata discriminata in merito ad una gita scolastica, in quanto nessuno dei suoi compagni di scuola si sarebbe preso la responsabilita’ di stare in camera con lei (leggi l’articolo relativo).
”I genitori hanno ritenuto che le condizioni che si erano create nella classe, tra i ragazzi, non fossero quelle ideali. E allora”, – ha detto all’ANSA il Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini -, “in questo caso ho ritenuto personalmente di intervenire, oltre a quella dimensione di assoluta vigilanza che le scuole pongono”. Questo dopo la decisione di rimandare a data da destinarsi la prevista gita a Mauthausen. Il Ministero, con i suoi Uffici territoriali, e’ intervenuto contattando le scuole e le famiglie per approfondire l’accaduto e cercare di riportare il dialogo nelle comunità scolastiche. Nella scuola sono in corso le ispezioni disposte dal Ministero per ristabilire la serenità.
Dalle ultime informazioni ricevute, la situazione non sarebbe quella inizialmente descritta: la ragazzina, infatti, sarebbe sempre stata aiutata dai compagni , oltre che puntualmente inclusa nelle attivita’ scolastiche. Il problema si e’ posto nella “gestione” della sua particolare condizione al di fuori delle mura della scuola, in un’occasione come quella della gita: si sarebbe tutto risolto se i genitori della ragazza avessero accettato la proposta di far stare la figlia in camera con l’insegnante di sostegno, cosa che, pero’, non e’ avvenuta…

Articoli correlati

Legnano fa il punto sul Controllo del vicinato: sono 1200 le famiglie “al sicuro”

Con l’attivazione, sabato scorso a Legnano del “Ticino Cavour” salgono a ventinove i gruppi di Controllo del vicinato residenziale, per quasi mille e duecento...

I bambini dell’Associazione Jasmine presentano un viaggio musicale tra le “Favole al telefono” di Rodari

Avrà inizio sabato 24 Aprile, dalle 17 alle 18, il primo appuntamento organizzato dall’Associazione culturale e solidale Jasmine di Legnano, ponte tra diverse culture...

Il Bilancio Previsionale 2021 racconta un anno di transizione a Legnano segnato dalla pandemia

“Quello che presentiamo è un bilancio che potremmo definire in qualche modo di transizione. È il previsionale di un anno difficile e ancora incerto...

Legnano avvia l’assegnazione di tredici orti comunali

C’è tempo fino al prossimo 13 aprile per presentare la domanda per la concessione temporanea di tredici orti comunali, a Legnano. Gli orti si...

Ricominciamo con un abbraccio: inaugurata la stanza degli abbracci alla rsa Sant’Erasmo di Legnano

E’ stata installata ed inaugurata questa mattina, giovedì 11 marzo, la “stanza degli abbracci”, donata dal sindacato dei pensionati SPI CGIL Lombardia alla rsa...