mercoledì, 25 Maggio 2022

LEGNANO – Intervista a Rita Ceriani dell’Associazione ‘Aiutiamoli a vivere’

INTERVISTA A RITA CERIANI DELLA FONDAZIONE AIUTIAMOLI A VIVERE DI LEGNANO, che si occupa dell’accoglienza dei bambini di Chernobyl:

aiutiamoli a vivere onlusCome nasce e qual è la funzione della fondazione?
La fondazione aiutiamoli a vivere comitato di Legnano ospita da 20 anni i bambini che provengono dalle zone piu’ contaminate della Bielorussia, territorio di confine con l’Ucraina, dove è sita la centrale di Chernobyl. Lo scopo della vacanza di risanamento, che dura 30 giorni, è quello di cercare di ridurre il cibo e l’acqua fortemente radioattiva che normalmente i bambini mangiano e bevono sul loro territorio.
I bambini stanno un mese nelle nostre famiglie e partecipano alle attivita’ organizzate dal comitato; durante il giorno sono ospitati presso l’ oratorio del SS. Redentore a Legnarello.
Quest’anno li porteremo anche una settimana al mare presso la colonia del Comune di Busto Arsizio, insieme ad altri comitati della Lombardia e insieme agli altri bambini ospitati in Italia, che cercano di trarre profitto da questa vacanza riducendo il proprio il quoziente radioattivo: il comitato è nato con questo obiettivo e ancora è attivo perche’, purtroppo, le radiazioni producono tuttora effetti nefasti sul territorio bielorusso.
I bambini contaminati sono circa un milione su sei milioni di persone.

Chi aiuta questi bambini?
Le famiglie che ospitano e che riusciamo a coinvolgere, si rendono conto che tu dai ma ricevi anche da questi bambini che non parlano la nostra lingua; questo non è un problema, perche’ la lingua dell’amore la si avverte a prescindere da dove si viene.

Se qualcuno volesse aiutare con un gesto concreto?
La Fondazione AIUTIAMOLI A VIVERE COMITATO DI LEGNANO ha un sito da poter consultare www.aaviverelegnano.org tel. 335 5305051 e mail: info@aaviverelegnao.org e un Iban al quale si possono fare delle donazioni, che e’ il seguente IT05J0558420201000000094257

Annalisa Calanducci

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI