7.3 C
Comune di Legnano
martedì 20 Aprile 2021

LEGNANO – Il 25 novembre ricorre il 117mo anniversario della morte di Franco Tosi

Ti potrebbe interessare

Nuovi servizi al cittadino con le nuove app del Comune di Busto Arsizio

Anche il Comune di Busto Arsizio ha sviluppato un percorso di innovazione con l'attivazione delle nuove “APP Municipium” e “APP-IO”, presentate nelle scorse ore...

Una correlazione tra inquinamento e Covid-19?

Si terrà mercoledì 21 aprile alle 21 una serata di confronto in videoconferenza, organizzata dalle liste civiche legnanesi “Insieme per Legnano” e Lombardi Civici...

Legnano chiude l’accesso alla via della scuola “Don Milani” in nome della partecipazione

E’ il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice, ad annunciare in questi giorni la partenza a breve del “Bilancio tour”, un giro della giunta per...

Un milione di euro di multa alla Poltronesofà Spa per pubblicità ingannevole

Si conclude in questi giorni con una sanzione da 1 milione di euro, la vicenda della nota azienda produttrice di divani, Poltronesofà Spa, che...

Ancora nel 2015, a 117 dalla sua prematura scomparsa, i legnanesi pensano con rispetto e gratitudine all’industriale Franco Tosi, che tanto ha dato alla citta’ di Legnano e per la cui azienda praticamente ogni cittadino ha avuto qualche parente che vi abbia lavorato. Come riportato da Wikipedia, Franco Tosi (Villa Cortese, 21 aprile 1850 – Legnano, 25 novembre 1898) è stato un imprenditore italiano dell’industria meccanica, di cui è stato pioniere. Fondatore dell’omonima azienda, è noto per il suo contributo alla tecnologia dei motori a vapore. Si trasferì a Legnano nel 1876 dopo un periodo di tirocinio in Germania, quando venne assunto da Eugenio Cantoni quale direttore della sua ditta meccanica, la Cantoni-Krumm. Alla guida di questa azienda sviluppò i motori a vapore 3 HP (1877) e 40–50 hp Ryder (1881). Nel 1881 divenne socio di Cantoni, e la Cantoni-Krumm cambiò nome in Franco Tosi & C. Dal 1884 fu unico proprietario.
Il 25 novembre 1898 fu assassinato a soli 48 anni nei pressi della stazione ferroviaria di Legnano da un suo operaio: alcune voci “di paese” riportarono che l’operaio aveva scoperto di essere figlio illegittimo dello stesso Tosi… Con l’occasione, vi rendiamo partecipi di questo bel montaggio di immagini d’epoca realizzato da Daniele Berti:

Articoli correlati

Il Bilancio Previsionale 2021 racconta un anno di transizione a Legnano segnato dalla pandemia

“Quello che presentiamo è un bilancio che potremmo definire in qualche modo di transizione. È il previsionale di un anno difficile e ancora incerto...

Legnano avvia l’assegnazione di tredici orti comunali

C’è tempo fino al prossimo 13 aprile per presentare la domanda per la concessione temporanea di tredici orti comunali, a Legnano. Gli orti si...

Ricominciamo con un abbraccio: inaugurata la stanza degli abbracci alla rsa Sant’Erasmo di Legnano

E’ stata installata ed inaugurata questa mattina, giovedì 11 marzo, la “stanza degli abbracci”, donata dal sindacato dei pensionati SPI CGIL Lombardia alla rsa...

Chiude corso Magenta a Legnano: la Ztl avanza

Da domani, giovedì 21 gennaio, chiuderà al traffico veicolare corso Magenta nel tratto compreso fra via Giulini e via Ratti, per la realizzazione della...

Solarium al Parco ex Ila di Legnano: la Soprintendenza è d’accordo con il progetto di recupero

Adeguatezza delle modalità e dei tempi di intervento, prospettati per la messa in sicurezza dei solarium del complesso al Parco ex Ila, è quanto...