sabato, 22 Gennaio 2022

Legnano e il Piano Triennale delle Opere pubbliche: 6milioni di euro per riqualificare la città

Manutenzione strade e immobili, mobilità dolce, riqualificazione ed efficientamento energetico edifici pubblici, la creazione di un centro civico: sono questi alcuni dei progetti inseriti dal Comune di Legnano nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche, con investimenti per oltre 6 milioni di euro.

Presentato questa mattina, mercoledì 10 febbraio, alla stampa locale, il Piano 2021-2023 è stato illustrato nelle scorse ore nella seduta della Commissione 4 “Città bella e funzionale”, puntando su un insieme di progetti sostenuti in campagna elettorale, che oggi si concretizzano.

Manutenzione di strade e marciapiedi (800mila euro); viabilità rinnovata e messa in sicurezza delle strade (500mila euro); mobilità dolce, con il completamento delle piste ciclabili (170mila euro, risorse dal Decreto Crescita per il completamento dei percorsi ciclabili lungo la direttrice Ospedale – Centro – Canazza, 850mila euro per il completamento dei collegamenti ciclabili nell’Oltresabotino (bando Primus), 500mila euro per la Rete verde e del commercio (e altri 500mila complessivamente nel biennio ‘22-‘23); messa in sicurezza dei solarium nel complesso ex Ila (200mila euro); realizzazione delle tribune al Campo dell’Amicizia (150mila euro); all’abbattimento delle barriere architettoniche negli impianti sportivi (100mila euro).

Particolari opere pubbliche saranno la creazione di un Centro civico al quartiere San Paolo (750mila euro): possibile location il piano terra dell’Agenzia delle Entrate, dove è previsto un intervento di revisione degli spazi.

A seguire tra le opere la riqualificazione di edifici pubblici, come il Comando della Polizia locale, e la sistemazione dell’area ex Macello da adibire a nuova sede della Protezione civile; la riqualificazione funzionale e l’efficientamento energetico degli edifici scolastici; la riqualificazione di alloggi pubblici, oggi non assegnabili per carenze manutentive. In tutto saranno sistemati 25 alloggi.  

Fra le opere escluse dal Piano Triennale figurano tre interventi: la riqualificazione della piscina comunale, quantificata in 3 milioni di euro nel documento 2020-2022, e su cui l’Amministrazione comunale sta facendo approfondimenti, dubitando sul fatto che intervenire su una struttura datata possa dare alla città un impianto in grado di soddisfare tutte le diverse utenze; il completamento dell’infrastruttura di fibra ottica ad anello per 220mila euro. In questo caso, non avendo ripercussioni di funzionalità su Legnano cui spetterebbe il 50% del costo, l’intervento è stato posticipato in attesa di soluzioni alternative da parte dell’aggregazione di Comuni (Legnano, Castellanza e varie realtà della Valle Olona) per una diversa suddivisione dei costi; la realizzazione della biblioteca prevista dalla precedente amministrazione nel parco Falcone – Borsellino.

Nell’intenzione dell’Amministrazione, come spiegato dal sindaco Lorenzo Radice e dall’assessore alla partita, Marco Bianchi, valorizzare ogni zona della città, rendendola facilmente raggiungibile, e dotandola di tutti i servizi, rendendo partecipi i cittadini di ogni cambiamento previsto, con nuovi approcci agli spazi pubblici, al verde e alla sua fruibilità, al commercio, al decoro, alla sicurezza.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI