Le bollette telefoniche a 28 giorni saranno rimborsate

Sono stati respinti in questi giorni i ricorsi presentati dalle compagnie telefoniche, coinvolte nella vicenda delle tariffazioni a 28 giorni, vale a dire Vodafone, Wind-3 e Fastweb.

Partiranno a breve i rimborsi agli utenti che si sono trovati a pagare tredici mesi l’anno, anziché dodici.

Il rimborso di quanto dovuto avverrà da parte degli operatori telefonici in automatico, quale compensazione sulle bollette normali: rimborsi stimati tra i 30 e i 50 euro.

Il Consiglio di Stato ha messo la parola fine alla contesa tra le compagnie telefoniche, i consumatori e l’Autorità per le comunicazioni, con questa decisione che respinge i ricorsi presentati al TAR, che aveva già stabilito il reso delle tariffe lo scorso dicembre.

Le società telefoniche sono state anche multate: dovranno pagare 580mila euro.

print