mercoledì, 28 Febbraio 2024

L’Associazione Jasmine di Legnano aiuta le donne sole con gesti solidali

Si è conclusa con successo in questi giorni l’iniziativa “Gesti d’amore oltre le differenze”, organizzata dall’Associazione Jasmine di Legnano con una particolare raccolta di generi alimentari, per chi si trova in condizioni di necessità.

“Abbiamo lanciato questa iniziativa qualche settimana fa individuando casi di donne che vivono veramente senza nessun genere di aiuto, donne abbandonate dai mariti, con figli da crescere, che hanno bisogno di latte e di sicurezza, e che si trovano a fare i conti con la vita lottando ogni giorno soltanto con le proprie forze. Come tra l’800 e il ‘900 molti uomini che emigravano non tornavano più e si contavano 400mila “vedove bianche”, così ora in Italia  esistono queste nuove vedove bianche, figlie della crisi economica. Ancora una volta le donne restano sole a tenere insieme i brandelli di famiglie o attività economiche messe duramente alla prova”, spiega Sana el Gosairi, responsabile dell’Associazione italo marocchina nata qualche mese fa a Legnano.

Come si legge in una nota, questa raccolta è stata fatta coincidere con l’inizio del Ramadan che, vissuto qui in Italia, non ha soltanto un aspetto religioso, che per un credente è importante, ma diventa motivo di miglioramento di sé stesso e del rapporto con gli altri, molto più coinvolgente e più intenso condividendo obiettivi, desideri e sforzi.

“Ramadan per noi è privazione di cibo per immedesimarci in chi soffre la fame ogni giorno, la nostra beneficenza silenziosa arricchisce il nostro spirito in quanto per noi è già una benedizione l’aiuto che diamo”: così a Legnano e dintorni l’appello di Sana ha raggiunto il cuore della solidarietà.  

All’iniziativa hanno aderito i negozianti, che hanno disponibilità e partecipazione: il fruttivendolo Lorenzo del corso di Legnano, il macellaio di Saronno, Imad, il rappresentante della comunità bengalese Abdus, che hanno donato frutta, verdure, carne, latte, uova, biscotti, farina e beni essenziali. Tra le ragazze dell’associazione coinvolte per coordinare la raccolta: Francesca, Thouraya, Fatima, Nouhad, Iamia, che hanno donato il loro tempo. Chiunque volesse partecipare alla raccolta può rivolgersi all’Associazione Jasmine. Per informazioni: https://www.facebook.com/Associazione-Jasmine-107083097898594/

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI