domenica, 14 Aprile 2024

Largo alla ricerca con la Pediatria di montagna

Si è concluso con successo anche il secondo workshop del gruppo di studio della Pediatria di montagna, tenutosi nei giorni scorsi a Brentonico.

Coordinati dal dottor Ermanno Baldo, presidente del gds Pediatria di montagna, nonché organizzatore del convegno, i medici presenti hanno costituito gruppi di lavoro e presentato le loro idee e studi che, nel corso dei prossimi mesi, serviranno a mettere le basi per la produzione di importanti lavori di ricerca in ambito della Pediatria di montagna.

Presenti alla manifestazione Rocco Cerone presidente e giornalista della Cooperativa Editrice OGO, che ha presentato la rivista “Oltre gli ostacoli”, prima rivista in Italia che tratta di argomenti legati alla montagna, disabilità e inclusione, la dottoressa Cinzia Cristoforetti del Centro di addestramento alpino della Polizia di Stato di Moena che si è occupata della sicurezza e delle attività dei bambini e ragazzi in montagna, e il legnanese Roberto Bombassei, artista, scrittore, responsabile della delegazione FFC Altomilanese Legnano nonché ideatore del progetto “Amici della Pediatria di montagna”.

Come scrissi nel mio libro “Respiriamo insieme – Viaggio nel mondo della fibrosi cistica”, sognavo in un futuro di unire la passione della montagna, che considero da sempre il luogo ideale per la cura della nostra salute, fin da piccoli, con progetti di ricerca mirati per bambini e ragazzi, soprattutto per quanto riguarda fibrosi cistica e altura. La conoscenza e l’amicizia con il dottor Baldo, ha fatto nascere tutto questo. Gli “Amici della Pediatria di montagna”, costituito ben due anni fa in occasione del primo workshop, rappresenta un “contenitore” dove poter confluire sostenitori dei progetti che il gruppo di studio della Pediatria di montagna andranno a produrre. Tempo fa, per esempio, abbiamo ideato la campagna (im)perfetti montanari e (im)perfetti gufetti che ha sostenuto la pubblicazione , in dirittura di arrivo su un importante rivista scientifica, del lavoro “asma e altura””, spiega Bombassei.

Gli Amici della Pediatria di montagna sono sostenuti dal brand Montura, importante azienda del settore montagna che fin dalla sua ideazione ha voluto essere presente al progetto.

L’intervento di Bombassei ha avuto come tema base l’importanza della divulgazione, al di fuori dell’ambito medico scientifico, di tutto quello che sarà prodotto: grazie ai lavori di ricerca che si stanno affrontando, si ridefiniranno le basi per far capire l’importanza che ha la montagna come ambiente per la salute fin da piccoli. Sul blog www.pediatriadimontagna.blogspot.com  tutte le informazioni necessarie per chi volesse sostenere i progetti di ricerca. 

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI