19 C
Comune di Legnano
sabato 18 Settembre 2021

Ladri di biciclette: FIAB Canegrate Pedala propone il Codice fiscale sui telai

Ti potrebbe interessare

Legnano da il via alle celebrazioni di Dante Alighieri con mostre e conferenze

Sarà inaugurata domani, sabato 18 settembre, a Legnano, l’iniziativa culturale organizzata per celebrare il 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri. Il programma di “Nel...

Il piccolo non prende sonno: salvate per caso dodici famiglie da una fuga di gas

Se generalmente le notti insonni dei bambini sono un guaio per tanti genitori, questa volta i capricci notturni di un piccolo di 3 anni,...

Cicli terapeutici odontoiatrici con l’osteopatia per i bambini al Centro Porta Odontoiatria e Benessere

Il Centro Porta, che si trova a Busto Garolfo, nell'Alto Milanese, è da sempre promotore di un approccio multi specialistico in cui più discipline collaborano tra...

La GdF di Varese sequestra 20 chili di cocaina

E’ accaduto nei giorni scorsi a Varese: gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno arrestato tre persone accusate di detenzione e...

La sollecitazione arriva dal gruppo FIAB “Canegrate Pedala” in queste ore: cosa fare per contrastare i furti di biciclette, fenomeno diffuso anche nell’Alto Milanese?

Ogni anno, nel nostro Paese, sono rubate circa 320mila biciclette: per i ciclisti italiani la paura di essere derubati è seconda solo a quella di essere investiti. Si legge in una nota.

Quando capita un furto, il cittadino deve prima di tutto denunciarlo a Polizia o Carabinieri e, in un secondo tempo, inoltrare la propria denuncia alla Polizia locale. Insieme alla denuncia è opportuno che il cittadino alleghi una foto della bici; in caso di ritrovamento sono gli agenti a contattare direttamente il cittadino.

Negli anni  FIAB ha cercato di definire delle “linee guida” utili alla redazione di piani comunali di contrasto al furto delle biciclette e di pubblicarle in un quaderno tecnico a disposizione degli amministratori, attenti alla promozione della mobilità sostenibile e degli spostamenti sulle due ruote a pedali. Ma, a differenza di quanto succede nella maggior parte degli altri Paesi europei, in Italia non esistono dati sul problema dei furti di biciclette. Eppure il fenomeno ha pesanti ripercussioni anche sull’economia e, secondo le stime di FIAB e Confindustria ANCMA, genera ogni anno un danno pari a 150 milioni di euro, composto dai mancati introiti per l’industria nazionale della bicicletta, incluso l’indotto, e dalle transazioni in nero che sfuggono a ogni controllo d’imposta.

A questo si aggiungono i danni legati alla sicurezza: chi ha subito un furto è più incline ad acquistare una bici a basso costo, spesso proveniente da mercati extraeuropei e, in genere, di inferiori standard di sicurezza, oppure a rivolgersi al mercato dell’usato, talvolta di dubbia provenienza, concorrendo, di fatto, al reato di ricettazione.

“FIAB sottolinea così l’importanza di redigere delle linee guida condivise e, con particolare riferimento al sistema di identificazione delle bici rubate, propone di arginare il proliferare di iniziative di censimento locali o private, attraverso l’adozione, benché volontaria, di un sistema di punzonatura pubblico e univoco del parco bici circolante, come per altro avviene in molti altri paesi europei.

Questo è possibile con la punzonatura del Codice fiscale del proprietario sulla bicicletta, perché si tratta di una procedura molto semplice che prevenire il ricorso a un  database di proprietà pubblica esistente in Italia. Il codice fiscale presente su una bici rubata offre numerosi vantaggi: facile identificazione del proprietario da parte delle forze dell’ordine e operatori pubblici con la possibilità di restituire il bene mobile; gestione intelligente delle bici sequestrate, ora inevitabilmente ammassate dei magazzini comunali nell’impossibilità di risalire al proprietario; disincentivazione al furto e al riciclaggio”, si legge nel testo della proposta diffusa da FIAB Canegrate Pedala.

Articoli correlati

Rescaldina “Comune Ciclabile” ottiene la bandiera FIAB con due bike-smile

Dopo un percorso di studio durato alcuni anni e la creazione di una particolare rete di piste ciclabili, il Comune di Rescaldina, nell’Alto Milanese,...

Al via “Bike to shop” a Busto Arsizio: più pedali più guadagni

Avrà inizio giovedì 1 luglio a Busto Arsizio “Bike to Shop”, il progetto ideato e sviluppato dal Distretto Urbano del Commercio (organismo formato da...

Oltre al mercato c’è di più: arrivano anche le carrozze a San Giorgio su Legnano

In occasione dello spostamento del Mercato Contadino da piazza Mazzini a piazza Don Sturzo, nel pratone Parco del Campaccio a San Giorgio su Legnano,...

San Giorgio su Legnano aderirà alla “Giornata della bicicletta” giovedì 3 giugno

Giovedì 3 giugno ricorre la “Giornata Internazionale della Bicicletta”, come stabilito dall’ONU, e anche il Comune di San Giorgio su Legnano ha scelto di aderire...

La Bicipolitana avanza a Legnano: i primi lavori dal mese di luglio

Ricevendo al gazebo della FIAB, la Federazione italiana Ambiente e Bicicletta, presente alla festa mercato “TuttoNatura”, che si svolta ieri, domenica 16 maggio, a...