La tecnica dell’abbraccio colpisce ancora

E’ successo ieri ad Arcisate: i Carabinieri della Stazione locale, al termine di un’indagine, hanno denunciato una donna di 36 anni, disoccupata, di origine sinti del luogo, responsabile di un furto aggravato.

Più precisamente, i militari dell’Arma, dopo aver raccolto le denunce e le querele presentate negli ultimi quattro mesi da persone ultra 80enni del posto, vittime di vari furti, come di un orologio da polso del valore di 4mila euro e di una fede nunziale, hanno accertato che la donna avvicinava le vittime mettendo in atto la cosiddetta “tecnica dell’abbraccio“: salutandole e stringendole, riuscendo con destrezza a sfilare orologi e preziosi.

print