domenica, 29 Gennaio 2023

Acqua poca e tossica: a dura prova anche la fauna ittica dei laghi lombardi

(Foto ANSA)

Mentre cala sempre più il livello dell’acqua dei laghi e dei fiumi lombardi, per via della straordinaria mancanza di precipitazioni e delle temperature elevate di queste settimane, si affaccia una nuova emergenza: quella legata alla tossicità. A causa della mancanza di acqua, che ha toccato i 5 miliardi di metri cubi, la concentrazione di sostanze inquinanti nei laghi sta minando l’esistenza della fauna ittica.

Sul fronte dell’agricoltura, dal 25 luglio non ci sarà più acqua a disposizione per irrigare i campi, come confermato da Regione Lombardia, prelevata nelle scorse settimane anche dai laghi, e l’unica soluzione per dare ristoro ai campi coltivati sarà soltanto la pioggia. Il contributo dei laghi è sempre più difficile, per via della loro stessa sofferenza.

La situazione più critica in queste ore è quella del lago di Como e del lago d’Iseo, seguiti dal lago Maggiore. Alla mancanza di riserva idrica si aggiunge la tossicità di quella che rimane.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI