martedì, 18 Gennaio 2022

La scuola ripartirà al 50% in Lombardia dal 7 gennaio

Sarà una ripresa graduale quella dell’attività scolastica in presenza in Lombardia, dal prossimo 7 gennaio.

La sicurezza degli studenti e degli insegnanti, contro i contagi da Coronavirus, deve essere tutelata al massimo con un piano ben articolato. A tale proposito, come riportato da Regione Lombardia, nei giorni scorsi è stata scritta una lettera al Governo, da parte di Regione, Comuni capoluogo, Anci, Upl e Ufficio scolastico regionale, al termine della riunione convocata dal presidente Attilio Fontana, cui ha partecipato anche il prefetto di Milano, Renato Saccone.

L’idea di base è il riavvio della scuola al 50%, per arrivare al 75% in presenza, in maniera graduale. Scaglionati ingressi ed uscite dagli edifici scolastici.

Dalla Lombardia anche un appello ad una più razionale fruizione dei mezzi pubblici, da parte degli studenti: per garantire sicurezza sui mezzi di trasporto la percentuale dei passeggeri deve restare al 50%, sottolineando che “per 50% non si intende la metà dei posti a sedere, quanto invece la metà della capienza disponibile, che include anche i posti in piedi.

Per garantire il distanziamento sui mezzi si ipotizza la necessità di impiegare 100 milioni di euro, soprattutto per potenziarli.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI