La rottamazione sarà applicata anche al Bollo auto

(Foto da web)

E’ stata varata dal Decreto Crescita anche la rottamazione che vale per il Bollo delle automobili.

Gli automobilisti che devono ancora pagare la tassa di circolazione obbligatoria, potranno godere di una sorta di sanatoria, ed ottenere agevolazioni e sconti sul debito residuo del bollo.

Alla cosiddetta “pace fiscale”, Regioni, Province e Comuni, che riscuotono i tributi come anche il Bollo auto, potranno scegliere di aderirvi o meno, in autonomia. La novità della rottamazione del Bollo auto, come anche di cartelle IMU, Tasi e multe, si riferisce a tutto quanto notificato tra l’1 gennaio del 2000 e il 31 dicembre del 2017.

Spetterà ai Comuni aderenti far sapere ai cittadini con quali modalità aderire alle agevolazioni, elaborate per rimettersi in regola.

print