La retina umana in un microchip: installato ieri in una donna non vedente

Retina
(Foto da web - Eyescreening.org.uk)

L’operazione è riuscita e la paziente, una donna di 50 anni, è già stata dimessa: è stato eseguito per la prima volta in Italia, all’ospedale San Raffaele di Milano, un impianto di retina artificiale.

Si tratta di un modello di protesi retinica, che simula in tutto e per tutto la retina dell’occhio umano, basata su un microchip, che nelle prossime ore si attiverà gradualmente. Il dispositivo dovrà stimolare la retina nell’occhio della signora, che imparerà nuovamente a vedere.

L’intervento è stato eseguito dagli specialisti in chirurgia vitreo-retinica e oftalmoplastica dell’unità di oculistica, guidato da Francesco Maria Bandello.

L’occhio in cui si impianta il microchip, torna a vedere luci e ombre e a distinguere le forme degli oggetti e le sagome delle persone, ridando la possibilità a chi è stato colpito da malattie alla retina, di condurre una vita pressoché normale, non più al buio.

print