venerdì, 24 Maggio 2024

La Protezione Civile di Legnano ha una nuova sede: un presidio operativo adeguato alle necessità

È stato siglato ieri mattina, martedì 7 gennaio, a Legnano dal sindaco Lorenzo Radice e dal presidente della Protezione civile “Alberto da Giussano” Giuliano Prandoni, e alla presenza dell’assessore al Benessere e Sicurezza sociale Anna Pavan, il contratto per il comodato d’uso di alcuni spazi dell’ex magazzino Artiglieria in viale Cadorna.

Più precisamente, il contratto, della durata di sei anni, riguarda la porzione di fabbricato alla destra dell’ingresso e comprende gli spazi uffici accanto alla sala convegni, la tettoia per il ricovero dei mezzi e un magazzino.

Con la firma di questo contratto dotiamo la Protezione civile di una sede operativa finalmente adeguata all’importante lavoro che svolge per la nostra comunità e proseguiamo nel lavoro di valorizzazione del patrimonio comunale. Voglio ricordare che poco più di un anno fa avevamo firmato il contratto per la nuova sede della Croce Rossa di Legnano in un’altra porzione di questo compendio immobiliare; con l’arrivo della Protezione civile si perfeziona la realizzazione di un presidio cittadino per i soggetti impegnati nel soccorso e nell’assistenza con importanti possibilità di sinergia fra le due realtà oltre che di un punto di riferimento per il quartiere Canazza. Grazie al presidente Giuliano Prandoni, a tutto il direttivo dell’associazione e ai nostri tecnici comunali per aver realizzato questo obiettivo che darà frutti importanti negli anni a venire”, ha spiegato il sindaco.

Soddisfazione  anche per la Protezione Civile: “Per noi questa sede era un obiettivo importante; fino a oggi abbiamo avuto una sistemazione che si prestava all’attività amministrativa, non certo a quella operativa con mezzi e attrezzature localizzati in posti diversi, con i grossi problemi logistici che ciò comportava. Questa nuova sistemazione è sì un importante traguardo, ma rappresenta un punto di partenza per poter svolgere in maniera più efficiente ed efficace il nostro compito nel servire ancora meglio la popolazione di questo territorio. Inoltre, offre l’opportunità di fare rete con altre organizzazioni del territorio; penso alle sinergie con la CRI, all’ospitare mezzi di altre associazioni per migliorare l’operatività emergenziale, ma anche nel poter sviluppare presso la nuova sede un programma di corsi di protezione civile che fino ad ora è tenuto nella lontana area ad est di Milano. Un ringraziamento va all’amministrazione Comunale, al comandante della Polizia Locale e all’ufficio Patrimonio del Comune per averci sostenuto verso questo importante risultato, ma anche a tutti i nostri volontari che solo con il loro umile, silenzioso e costante lavoro hanno saputo ottenere la fiducia da parte di tutti. Grazie”, ha commentato Prandoni.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI