Cerca
Close this search box.
sabato, 22 Giugno 2024
sabato, 22 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

La pace possibile è tutta in quell’abbraccio tra Papa Francesco, un israeliano ed un palestinese nello stadio di Verona

(Foto da web - Vatican News)

Gesto simbolico ma grande quello compiuto ieri, sabato 18 maggio, allo stadio di Verona, da Papa Francesco presente parlare di pace: rimarrà nella storia e farà il giro del mondo l’abbraccio tra il Pontefice, un giovane israeliano ed un giovane palestinese. I due sono testimoni del conflitto tra Israele e Palestina, e da ottobre scorso hanno perso i propri cari ma sono rimasti amici: a Maoz Inon, israeliano, sono stati uccisi i genitori da Hamas, mentre al palestinese Aziz Sarah l’esercito israeliano ha ucciso il fratello.

L’abbraccio è stato colto dal folto pubblico dell’evento “Arena di Pace” con un grido di gioia.

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati anche i temi della giustizia, delle migrazioni e dell’inclusione, dell’ambiente, del lavoro, della dignità delle persone, partendo dalla pace.

Davanti alla sofferenza di due popoli, non si può dire nulla. Loro hanno avuto il coraggio di abbracciarsi. E questo non solo è coraggio, è testimonianza di volere la pace, ma anche è un progetto di futuro: abbracciarsi”, ha detto Papa Francesco. E ancora: “La pace non sarà mai frutto della diffidenza, dei muri, delle armi puntate gli uni contro gli altri. Non seminiamo morte, distruzione, paura. Seminiamo speranza”.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings