giovedì, 23 Maggio 2024

La marcia dei sindacati arriva anche a Napoli

(Foto ANSA di C. Abbate)

Di nuovo insieme ieri, sabato 20 maggio, per una nuova manifestazione unitaria che questa volta si è svolta a Napoli, le tre sigle sindacali CGIL, CISL e UIL con i loro rappresentanti.

La CGIL ha sfilato in corteo, guidato da Maurizio Landini, sul lungomare cittadino, raggiungendo il palco alla Rotonda Diaz dove avevano già preso posto CISL e UIL, con i rispettivi segretari nazionali Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri.

Numerosi i lavoratori, gli studenti e i pensionati presenti alla mobilitazione: più di trecento pullman sono arrivati a Napoli dal mattino dalle altre città campane, ma anche tutte le altre regioni del Sud, Sicilia compresa. Come le precedenti manifestazioni già organizzate dai sindacati nelle scorse settimane, a Milano, Bologna, Roma, anche quella di Napoli ha voluto porre l’accento sulle richieste avanzate al governo, “per ottenere diritti, riforma del fisco, occupazione, sicurezza dei luoghi di lavoro, riforma del sistema previdenziale, politiche industriali e di investimento per un nuovo modello di sviluppo, con particolare attenzione al Mezzogiorno e puntando alla piena occupazione”, come si legge in una nota.

Di questi temi si era già discusso nei giorni scorsi nelle fabbriche e in tutti i luoghi di lavoro del Mezzogiorno, con i sindacati e i loro delegati locali in vista della manifestazione di ieri, ennesima dimostrazione di concretezza nei propositi ed unitarietà.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI