mercoledì, 28 Febbraio 2024

La Guardia di finanza interviene: sequestrati preventivamente più di 41 milioni di euro ad aziende per frode fiscale e sfruttamento dei lavoratori

E’ successo nella mattinata di oggi, martedì 30 gennaio: i finanzieri del Comando Provinciale di Milano hanno sequestrato preventivamente più di 41 milioni di euro, a società operanti nel settore della logistica per conto di aziende farmaceutiche. Secondo le indagini, coordinate dalla Gdf ed eseguite dal Nucleo di Polizia EconomicoFinanziaria di Milano con la collaborazione del Settore Contrasto Illeciti dell’Agenzia delle Entrate, puntano a fare chiarezza sul fenomeno dell’impiego illecito di manodopera con frode fiscale.

Come si legge in una nota, la frode fiscale perpetrata sarebbe legata ad “operazioni giuridicamente inesistenti a fronte della stipula di fittizi contratti di appalto per la somministrazione di manodopera, in violazione della normativa di settore, che ha portato all’emissione e al conseguente utilizzo dei falsi documenti per un ammontare complessivo di circa 250 milioni di euro”.
In particolare, ricostruendo la filiera della manodopera, è stato rilevato che i rapporti di lavoro con la società committente sono stati schermati da società filtro, che a loro volta si sono avvalse di diverse società cooperative (società serbatoio), che hanno sistematicamente omesso il versamento dell’IVA, nonché degli oneri previdenziali e assistenziali. Duplice danno: all’Erario e sfruttamento dei lavoratori.

Sono in corso in queste ore anche diverse perquisizioni, nelle province di Milano e Lodi nei confronti delle persone fisiche e giuridiche coinvolte.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI