Interrogato anche Cozzi nel processo “Piazza Pulita”

E’ toccato all’ex assessore al Bilancio, nonché ex vice sindaco del Comune di Legnano, Maurizio Cozzi, essere interrogato ieri nell’ambito del processo a Busto Arsizio, per l’inchiesta “Piazza Pulita“. Nelle scorse settimane sono arrivati davanti al pm Nadia Calcaterra, gli altri due imputati: l’ex sindaco Gianbattista Fratus e l’ex assessore ai Lavori pubblici Chiara Lazzarini.

Cozzi si è difeso, insieme al suo avvocato, ribadendo di non aver mai raccomandato nessuno nei procedimenti di nomina di funzionari pubblici, come sostiene invece l’accusa, a proposito delle nomine del commercialista della società partecipata Euro.PA (mai avvenuta), considerata manipolata da Cozzi, e di quella del direttore organizzativo del Comune.

Cozzi sostiene che né lui, né Fratus, né Lazzarini abbiano mai manipolato le nomine, casomai lavorato “cercando le persone migliori per il bene della città”.

Il pm ha contestato a Cozzi alcune discordanze nelle sue deposizioni, tra quelle attuali e quelle rese nei giorni immediatamente successivi al suo arresto.

print