Cerca
Close this search box.
venerdì, 21 Giugno 2024
venerdì, 21 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

Incidente probatorio per il disastro del Mottarone: la fune era logorata da anni

(Foto ANSA J. Pasqualon)

Si è concluso nelle scorse ore l’incidente probatorio, durato due mesi, per stabilire le cause del crollo della funivia del Mottarone, del 23 maggio del 2021, in cui morirono quattordici persone.

Più di un anno prima sarebbe stato possibile accorgersi dei segni di usura dei cavi traenti: la fune era logorata.

In sede di processo il dibattito si è acceso tra i consulenti a proposito dei tempi di rottura del cavo, ma sull’incidente si è espresso nei giorni scorsi anche un docente di Metallurgia e materiali non metallici e Tecnologie metallurgiche al Politecnico di Milano, intervenuto in aula ieri come consulente. Come riferito dall’ANSA, il docente ha spiegato che almeno un anno prima del cedimento si poteva vedere che “stava succedendo qualcosa”. Lo stesso ha eseguito dei test per dimostrare come la fune ha ceduto.

L’ultima udienza si è conclusa con un’ipotesi sulle stime dei risarcimenti alle famiglie delle persone decedute nello schianto della funivia, costituitesi quale parte civile. Circa 25 milioni di euro potrebbe essere l’importo totale del risarcimento, da suddividere. Di questa cifra, 10 milioni potrebbero essere messi a disposizione da Reale Mutua, che assicurava Funivie del Mottarone.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings