venerdì, 14 Giugno 2024

Inaugurato a Rho il nuovo Teatro Civico intitolato a Roberto de Silva

È stato inaugurato ieri sera, venerdì 25 novembre a Rho, alla presenza delle autorità cittadine, regionali e di Diana Bracco de Silva, il nuovo Teatro Civico intitolato a Roberto de Silva, l’illuminato imprenditore propietario della storica azienda cosmetica rhodense.

Il Teatro, che sorge sul terreno dell’ex “Diana De Silva” è un edificio di nuovissima concezione, caratterizzato da una flessibilità e una modularità scenotecniche e acustiche uniche. La platea ha una capienza massima di settecento posti a sedere, mentre la seconda sala antistante l’ampio foyer può accogliere fino a centoventi spettatori, numeri che lo classificano immediatamente come uno dei più importanti centri culturali dell’Alto Milanese.
Il progetto, nato in seguito ad un accordo tra Bracco Real Estate, proprietaria dei terreni, e l’Amministrazione comunale rhodense, siglato nel 2012, vede la conclusione della fase progettuale a dicembre 2015 e a novembre 2017 si procede alla costruzione.

La serata inaugurale presentata da Alberto Bonato in arte “Alvin”, star televisiva e radiofonica, nato e cresciuto a Rho, è stata l’occasione per assistere al concerto di Giovanni Sollima violoncellista di fama internazionale e compositore italiano del settore più eseguito nel mondo, accompagnato da Federico Guglielmo uno degli interpreti più versatili del violino e violoncello barocco e dall’ Ensamble il Pomo d’Oro, che hanno eseguito “Al Bunduqiyya il concerto perduto”, un omaggio a Venezia e alla sua più antica essenza quale luogo di culturale e comunità dal Mediterraneo alle terre del Nord al sol Levante che si fondono in uno stesso luogo.
“Per me questo è un luogo di ricordi e mi fa molto felice che dove un tempo nascevano le fragranze impareggiabili di profumi e cosmetici venduti in tutto il mondo dall’azienda di mio marito, nascerà uno spazio multifunzionale per spettacoli, concerti, congressi, cinema, mostre. In altre parole un vero tempio della cultura”, il commento commosso di Diana Bracco.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings