Cerca
Close this search box.
venerdì, 21 Giugno 2024
venerdì, 21 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

Il serial killer delle mucche ha colpito ancora: una frisona uccisa nel fine settimana

(Foto ANSA)

Non si ferma la furia dell’ignoto assassino di mucche, decisamente seriale, che ha colpito ancora una volta, nello scorso fine settimana, sgozzando una frisona in una stalla di Cambiago, nel Milanese, uccisa proprio come le altre nel Cremonese e nel Lodigiano alcune settimane fa. L’allarme a questo punto si estende anche alle fattorie dell’hinterland milanese e alla Brianza.

La dinamica delle aggressioni brutali agli animali è sempre la stessa: le mucche sono lasciate agonizzanti con la gola tagliata, e i loro proprietari costretti a trovarle al mattino senza vita, spesso ancora calde, e in un lago di sangue. Uno choc per chi accudisce il proprio bestiame con autentica dedizione.

Adesso sull’ultimo caso stanno già indagando i Carabinieri di Pioltello. A Trezzo d’Adda era stato individuato un soggetto con problemi mentali, denunciato per un episodio di violenza sugli animali di una stalla, in cui era entrato con un martello.
I capi di bestiame colpiti da un ignoto killer, o da una banda di vandali, sono ormai un centinaio, e gli allevatori chiedono a gran voce di essere aiutati a contrastare queste stragi una volta per tutte.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings