Il Po sorvegliato speciale: dopo le piogge è salito di quattro metri

Il Po in piena (Foto da web - Libertà)

Dalla siccità dei mesi estivi, che aveva fatto affiorare il fondo sabbioso del letto del fiume, in questi giorni il livello dell’acqua del Po è salito di quattro metri, come diffuso dalla Coldiretti.

L’allerta per l’ingrossamento dei fiumi negli ultimi giorni è scattato per tutto il Nord Italia, ed anche per il Po, che ieri al Ponte della Becca, vicino a Pavia, risultava salito di 4 metri in trentasei ore, dopo le piogge con la grandine, e le nevicate copiose dei giorni scorsi.

Se in montagna la preoccupazione è rivolta alle valanghe, a valle si guarda ai fiumi in piena che potrebbero tracimare, con un’attenzione particolare ai livelli idrometrici.

La Coldiretti ha parlato di rischio idrogeologico per le aziende agricole, sebbene nella serata di ieri per il Po, in particolare, non sussisteva il rischio di esondazione.

print