domenica, 25 Settembre 2022

Il Parco ex Ila entrerà a breve nella ReGis, la Rete dei Giardini storici

Parco storico, ormai è fatta, come il parco della Villa reale di Monza e il parco villa Litta di Lainate.
A pieno titolo l’area verde ex Ila (l’Istituto Legnanese di Assistenza) di via Colli di Sant’Erasmo a Legnano, sta per essere inserita nella ReGis, la Rete dei Giardini storici italiani.
Tutela e valorizzazione l’imperativo per tutti, enti territoriali e Amministrazione comunale, sostenuti dalla rete che dal 2008 opera per la conservazione e la manutenzione, nonché la fruibilità, dei giardini storici.
La notizia è stata comunicata nel corso di un incontro con la stampa locale, curato dai rappresentanti dell’associazione ReGis, che hanno illustrato il progetto di cura dell’ex Ila (nella foto uno scorcio dal sito ReGis).
“I parchi e i giardini storici sono pubblici, e spesso vengono scambiati per aree di verde pubblico, con il rischio di non dare loro il giusto valore culturale e storico. Grazie ai fondi della Fondazione Cariplo abbiamo così portato avanti il progetto, “Valorizzare il patrimonio dei giardini storici lombardi”, che ha gettato le basi per sviluppi futuri. Insieme a diversi partner e professionisti, tra cui Politecnico Milano, abbiamo ricostruito la storia del parco recuperando documenti e cartografia e confrontato com’era in passato e come è oggi; sono stati poi realizzati interventi di manutenzione e definite linee guida quanto riguarda sia gli eventi che gli interventi più strutturali”, ha spiegato Laura Pelissetti della ReGis, presentando la mostra “Linee guida per la gestione del giardino storico – dalla conservazione alla valorizzazione programmate”, che si potrà visitare in occasione della manifestazione “Onomastico della Terra di Legnano”, in corso fino a domenica 2 ottobre al parco.
Il patrimonio boschivo del Parco ex Ila è quindi sotto controllo, salvaguardato e curato, mentre deve ancora essere avviato un progetto per il recupero degli ex padiglioni adibiti a solarium. Alcuni cittadini intravedono la possibilità di realizzarvi degli spazi per accogliere eventi culturali.
Un interrogativo è stato posto all’attenzione anche dei rappresentanti della ReGis, da Enzo Tesoro presidente della Consulta territoriale Oltresempione, a proposito del progetto di creazione della casetta degli scout all’interno del Parco.
Feste, bivacchi e falò rientrano nel progetto conservativo di un parco storico?
Molto probabilmente se ne discuterà a breve in un’assemblea pubblica, chiesta da Tesoro.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI