Il giudice si ritira perché amico del sindaco di Busto Arsizio

Atto onesto e doveroso, quello compiuto nei giorni scorsi dal giudice della sezione civile del tribunale di Busto Arsizio, Giuseppe Limongelli, che il prossimo 15 gennaio avrebbe dovuto seguire la causa intentata dalla Coop contro il Comune.

Si ritira il giudice perché lo stesso è da tanti anni amico del sindaco Emanuele Antonelli e di suo fratello Roberto. Al suo posto entrerà in aula Nicola Cosentino.

L’astensione dal ruolo conferma correttezza, mentre si va al confronto tra la Coop, che chiede al Comune 5 milioni e mezzo di euro, per i ritardi nell’apertura del supermercato di viale Duca D’Aosta, raccontando di presunti episodi di ostruzionismo burocratico, di cui sono chiamati a rispondere Antonelli e il suo vice sindaco, all’epoca dei fatti, Isabella Tovaglieri.

print