Cerca
Close this search box.
lunedì, 15 Luglio 2024
lunedì, 15 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Il farmaco Kaftrio presto fornito dal Servizio Sanitario Nazionale: sollievo per i malati di Fibrosi cistica

Roberto Bombassei

“Si stava aspettando con ansia questo momento da diverso tempo. Ora è realtà: il farmaco Kaftrio (una combinazione di tre principi attivi: ivacaftor/tezacaftor/elexacaftor), sarà presto disponibile a carico dell’SSN per tutti i pazienti con un definito genotipo”, lo ha annunciato nelle scorse ore Roberto Bombassei, cofondatore della FC Altomilanese, una sede distaccata della Lega Fibrosi Cistica.
Si tratta di un risultato di portata “storica”, che dimostra come le istituzioni coinvolte abbiano recepito l’urgenza e la voce dei pazienti, nonostante le priorità siano ancora dettate dalla pandemia da Covid-19.

“L’introduzione di Kaftrio nel nostro Paese rappresenta una svolta importante. Ma la strada è ancora lunga. Il 30% dei malati è portatore di mutazioni genetiche per le quali non esiste ancora un farmaco efficace. Ecco perché noi di FC Altomilanese devolveremo i proventi del nostro libro “Respiriamo insieme” per finanziare un progetto di ricerca sulle mutazioni rare, che risultano essere “fuori” dall’utilizzo di Kaftrio”, commenta Bombassei.

Che il Kaftrio diventi accessibile attraverso l’SSN, si deve, in particolare, alle tre realtà che in Italia si occupano con ruoli e funzioni distinti di fibrosi cistica, vale a dire la Lega Italiana Fibrosi Cistica (LIFC), la Società Italiana per lo studio della Fibrosi Cistica (SIFC) e la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica (FFC) che da decenni sostengono l’attività di cura, di assistenza e di ricerca scientifica, per il miglioramento della qualità e dell’aspettativa di vita dei malati di fibrosi cistica.

Come auspicato anche da Bombassei, la sinergia dei tre enti potrebbe segnare l’inizio della nascita di una sola grande organizzazione in Italia: “FC Italia” che ora potrebbe diventare realtà.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings