13.9 C
Comune di Legnano
martedì 11 Maggio 2021

Il Bilancio Previsionale 2021 racconta un anno di transizione a Legnano segnato dalla pandemia

Ti potrebbe interessare

Lavori al Centro Multiraccolta di Busto Arsizio: chiuso per una settimana

Da oggi lunedì 10 maggio il Centro Multiraccolta di via Tosi ang. via dell’Industria, a Busto Arsizio, sarà oggetto di un particolare intervento di...

AEMME Linea Ambiente ottiene gli stessi favorevoli riscontri del 2020

Il giudizio non si discosta molto da quello dello scorso anno: il lavoro di AEMME Linea Ambiente continua, infatti, a ottenere il consenso dei...

Al Teatro Tirinnanzi di Legnano oggi la presentazione del libro dedicato a Felice Musazzi

Si terrà oggi, lunedì 10 maggio, alle 18, al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, la presentazione ufficiale del libro dedicato a Felice Musazzi,...

Mascherine addio? Sì, quando almeno 30 milioni di italiani si saranno vaccinati

Potrebbero bastare 30 milioni di italiani già sottoposti alla prima dose di vaccino anti Covid-19, per dire basta alle mascherine indossate all’aperto. Mentre si ragiona...

“Quello che presentiamo è un bilancio che potremmo definire in qualche modo di transizione. È il previsionale di un anno difficile e ancora incerto nel suo evolversi e negli impatti che la pandemia lascerà sull’economia e la società nel suo complesso”, ha esordito così Alberto Garbarino, assessore alla Sostenibilità del Comune di Lagnano, quando ieri sera, martedì 16 marzo, ha presentato in Consiglio comunale il bilancio di previsione 2021-2023.

Il conto economico 2021 pareggia a 84 milioni e 321mila euro, totale in cui le spese correnti valgono oltre il 68%, contro il 28,5% delle spese in conto capitale.

“Ci troviamo a fare i conti con una situazione di particolare criticità, una situazione che non permette ancora di disegnare un piano organico di lungo respiro. Occorre un approccio dinamico e aperto. Da un lato si deve intervenire per aiutare famiglie e imprese a parare i colpi della crisi, e dall’altro prepararsi per tempo a una ripartenza, che ci auguriamo possa arrivare il più presto possibile”, secondo l’assessore.

Quattro gli indirizzi guida che formano il bilancio: il rafforzamento degli investimenti in opere pubbliche, il contenimento dei livelli di spesa, gli interventi di supporto delle categorie che hanno più risentito della situazione emergenziale, il mantenimento della pressione fiscale e tributaria.

Come si legge in una nota del Comune, per l’IMU si confermano le aliquote tributarie vigenti per il 2020 e lo stesso vale per l’addizionale Irpef. Anche le tariffe relative all’imposta sulla pubblicità e la TOSAP che, dal 1° gennaio scorso, sono sostituite dal nuovo Canone Unico di natura patrimoniale saranno applicate a parità complessiva di gettito. Riguardo la TARI, il decreto sostegno in corso di emanazione posticipa il termine di approvazione al 30 giugno; fermo restando l’obbligo di integrale copertura dei costi, il rinvio dei termini consentirà interventi a favore delle categorie più colpite dall’emergenza Covid. Per tutti i servizi pubblici si confermano i livelli tariffari del 2020. Fra le spese correnti, ripartite per “missione”, spiccano gli 11 milioni 401mila euro (19,8%) preventivati per il funzionamento della macchina comunale, seguiti a brevissima distanza dagli oltre 11 milioni (19,2%) per il Territorio e l’Ambiente (raccolta e smaltimento rifiuti, aree a verde), dai 10 milioni 379mila per gli interventi nel Sociale (16,1%), dagli oltre 8 milioni per l’Istruzione e il diritto allo studio (14%). Poco più di 4 milioni e mezzo sono destinati, invece, a Trasporti e Mobilità (7,8%).

Fra le spese di investimento per “tipologia” con 10 milioni 68mila euro (41,9%) sono le infrastrutture viabilistiche (strade e piste ciclabili) a primeggiare, seguite dai 3 milioni 735mila (15,5%) per Sport e tempo libero (impianti sportivi e parchi), dai 3 milioni 311mila (13,8%) per l’Assetto del territorio e l’edilizia abitativa (opere a scomputo e aree di perequazione), dai 2 milioni 258 mila euro (9,4%) per le manutenzioni degli stabili comunali.

Nell’ambito delle opere pubbliche il bilancio punta prioritariamente alla manutenzione e alla messa in sicurezza del patrimonio comunale, a promuovere gli interventi che favoriscano la mobilità dolce, a rigenerare assi commerciali e a collegarli con corridoi di mobilità dolce (rete verde e del commercio) e a realizzare un modello di città policentrica. Il complesso degli investimenti che saranno gestiti nel 2021 ammonta a 24 milioni di euro: oltre 9 milioni si riferiscono a interventi in corso da anni precedenti, poco meno di 9 milioni a nuovi interventi programmati nell’anno in corso, e circa 6 milioni le opere a scomputo e le utilità urbanistiche.

Il documento che è stato illustrato ieri sera sarà discusso e votato nelle sedute di Consiglio del 29 e 30 marzo.

Articoli correlati

Legnano fa il punto sul Controllo del vicinato: sono 1200 le famiglie “al sicuro”

Con l’attivazione, sabato scorso a Legnano del “Ticino Cavour” salgono a ventinove i gruppi di Controllo del vicinato residenziale, per quasi mille e duecento...

I bambini dell’Associazione Jasmine presentano un viaggio musicale tra le “Favole al telefono” di Rodari

Avrà inizio sabato 24 Aprile, dalle 17 alle 18, il primo appuntamento organizzato dall’Associazione culturale e solidale Jasmine di Legnano, ponte tra diverse culture...

Legnano avvia l’assegnazione di tredici orti comunali

C’è tempo fino al prossimo 13 aprile per presentare la domanda per la concessione temporanea di tredici orti comunali, a Legnano. Gli orti si...

Ricominciamo con un abbraccio: inaugurata la stanza degli abbracci alla rsa Sant’Erasmo di Legnano

E’ stata installata ed inaugurata questa mattina, giovedì 11 marzo, la “stanza degli abbracci”, donata dal sindacato dei pensionati SPI CGIL Lombardia alla rsa...

Chiude corso Magenta a Legnano: la Ztl avanza

Da domani, giovedì 21 gennaio, chiuderà al traffico veicolare corso Magenta nel tratto compreso fra via Giulini e via Ratti, per la realizzazione della...