mercoledì, 25 Maggio 2022

Ignorato l’appello dei sindaci: botti a Capodanno ed anche atti vandalici

Nonostante i sindaci del Patto dell’Alto Milanese avessero invitato i cittadini ad evitare i botti di Capodanno, allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre-1 gennaio 2022 in numerosi piazzette, strade e cortili si è scatenata l’accessione di botti e fuochi d’artificio, un po’ ovunque.

Atto liberatorio dal punto di vista emozionale, nel volersi lasciare alle spalle un anno difficile, ed accogliendo quello nuovo con diverse aspettative, i botti non hanno comunque fatto registrare persone ferite, né a Legnano, né nei suoi dintorni.

A Nerviano un motorino ha preso fuoco; a Saronno è bruciata parzialmente una cantina.

Piuttosto ieri mattina, primo giorno dell’anno, le strade erano piene di rifiuti e scarti dovuti anche all’accensione dei giochi pirici e dei festeggiamenti all’aperto.

A Nerviano i residenti del centro hanno dovuto constatare la rottura di alcuni arredi urbani, come dei cestini rotti.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI