I nuovi Autovelox filmano anche cosa succede all’interno dei veicoli

Non si scappa: i dispositivi autovelox di nuova generazione, oltre a registrare la velocità degli automezzi, vedono anche se chi è alla guida sta usando il cellulare, e se ha o meno le cinture allacciate.

Non c’è scampo per i furbetti che non rispettano i limiti di velocità, ma spesso nemmeno il divieto di usare i telefoni cellulari durante la guida, o l’obbligo di aver allacciate le cinture di sicurezza. Sono sempre più diffusi ed adottati nei Comuni d’Italia i nuovi autovelox che riescono a scandagliare anche l’interno degli abitacoli delle autovetture in transito.

I nuovi autovelox, che si chiamano TrueCam, costano circa 20mila euro, e stanno entrando in modo sempre più esteso nella dotazione dei Comuni, soprattutto quelli che un po’ alla volta devono sostituire i vecchi impianti telelaser.

I TrueCam funzionano anche di notte e in condizioni di scarsa visibilità, montando un flash a infrarossi.

print